Home / Sport Strillit / Volley – Tonno Callipo, verso la finale play-off. Le curiosità della sfida con Sora

Volley – Tonno Callipo, verso la finale play-off. Le curiosità della sfida con Sora

A due giorni da Gara 1 finale Play-Off promozione A2 UnipolSai vengono proposti, di seguito, una serie di informazioni e curiosità relative alla sfida che vedrà di fronte la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia e la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora.

GIALLOROSSI A CACCIA DEL BIS…SULLE ORME DI LATINA – Alla sua seconda finale play-off promozione, dopo quella disputata nel 2004, la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia va a caccia del bis dodici anni dopo la prima storica promozione in Serie A1. I giallorossi di coach Mastrangelo proveranno, peraltro, ad eguagliare il primato di Latina, società che, seppure con denominazioni differenti, ha ottenuto la promozione in Serie A1 due volte ai play-off. I pontini conquistarono la massima serie nella stagione 2000-01(su Loreto) e nella stagione 2008-09 (su Gioia del Colle).

CASOLI COME GUERASSIMOV, GIOSA E YOKO? – Il capitano giallorosso Cristian Casoli al primo anno da giocatore in Serie A2 ha fatto il botto conquistando il campionato con la maglia della B-Chem Potenza Picena. A 41 anni suonati, l’ex martello di Cuneo, Modena e Treviso va a caccia di uno storico bis consecutivo con la maglia della Tonno Callipo. In caso
di vittoria finale Casoli raggiungerebbe a quota due vittorie consecutive di campionati ai play-off altri tre giocatori: Guerassimov (2001-02, 2002-03), Giosa (2011-12, 2012-13) e Yoko (2005-06, 2007-08). I giocatori pluridecorati di promozioni dalla Serie A2 alla Serie A1 sono però il martello Francesco De Marchi, l’ex centrale giallorosso Giacomo Tomasello e il palleggiatore Simone Tiberti, tutti e tre a quota tre promozioni conquistate. A quota due promozioni (non consecutive) troviamo numerosi atleti. Di seguito ecco l’elenco completo: Baldaccini, Burgsthaler, Canzanella, Carizia, Cazzaniga, Cicola, Kunda, M. De Cecco, M. De Giorgi, Elia, Kovacevic, Maric, Torre. A questi nomi va aggiunto anche il palleggiatore di Sora Marco Fabroni che ha vinto i play-off in due occasioni: la prima nella stagione 2001-02 con la Pet Company Perugia, la seconda nella stagione 2004-05 con la Tiscali Cagliari.

SFIDA FRA VINCITORI DI PLAY-OFF – Casoli e Forni da un lato. Fabroni, Giglioli e Rosso dall’altro. Se di Casoli e Forni abbiamo già scritto nel precedente paragrafo, ecco altri giocatori di Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia e Globo Banca Popolare del Frusinate Sora che hanno conquistato la vittoria ai play-off di Serie A2. Tra le fila giallorosse c’è Marcello Forni (vincitore nel 2002-03 con la maglia di Trieste). Nel roster sorano troviamo il centrale ligure (vincitore nel 2012-13 con Molfetta) e il martello piemontese (vincitore nel 2010-11 con la casacca di Padova).

IL DUELLO TRA LE REGINE DELLA STAGIONE – Una campione d’inverno (Sora), l’altra classificatasi al primo posto al termine della Regular Season (Vibo Valentia). Sono state loro a issarsi fin dall’inizio in testa alla classifica con un duello durato per tutto l’arco della stagione. I laziali, vincendo lo scontro diretto fuori casa all’ultima giornata del girone d’andata, si sono laureati campioni d’inverno. Al termine della regular season è stata la Tonno Callipo ad avere la meglio con un punto in più rispetto agli avversari. Sono tre i precedenti in stagione: il
bilancio è a favore dei sorani con due vittorie su tre partite giocate. Sfide sempre emozionanti e giocate punto a punto con tre partite terminate al quinto set. Fabroni e compagni hanno avuto la meglio in campionato, mentre i giallorossi nella finale della Del Monte® Coppa Italia Serie A2.

IL DUELLO IN PANCHINA TRA MASTRANGELO E SOLI – Sono sette i precedenti in panchina tra i due allenatori. Il coach giallorosso non è mai riuscito a battere il collega modenese perdendo tutte e sette le partite nelle quali i due si sono affrontati. Quattro sconfitte risalgono alla scorsa stagione quando il tecnico pugliese uscì sconfitto sia nelle partite di Regular Season, che nelle due sfide dei quarti di finale play-off. Per Vincenzo Mastrangelo questa è la seconda finale play-off da head-coach a distanza di dieci anni. Nel 2005-2006, alla guida di
Gioia del Colle, si arrese alla compagine del Crema all’epoca allenata dall’ex coach della Tonno Callipo, Luca Monti. E il palleggiatore di coach Mastrangelo all’epoca era un certo Marco Fabroni. Strani scherzi del destino dieci anni dopo.

CHE SFIDA TRA MARTELLI EX PADOVA – Mattia Rosso e Filippo Vedovotto. Già compagni di squadra e già vincitori del campionato di Serie A2 con Padova nella stagione 2013-14 si ritrovano contro nella finalissima 2015-16. Entrambi hanno, peraltro, giocato con la formazione patavina la finale play-off nella stagione 2012-13 perdendo contro Molfetta.

SOTTORETE RIMBALZO A COLPI DI MURO – Da un lato Marcello Forni, dall’altro Matteo Sperandio. Il primo classe 1980, il secondo classe 1992. Dodici anni di differenza che sul campo non si sentono. Calcolando la stagione di Regular Season e le partite di play-off finora giocate, i due sono in cima alla classifica dei migliori blocker. Forni è in testa con 97 muri realizzati, a ruota lo segue Sperandio con 92. Chi sarà il vincitore al termine della serie?.

LA PRIMA VOLTA PER… – Guardando ai probabili “starting-seven” titolari sarà la prima finale play-off promozione di Serie A2 per Riccardo Pinelli, Peter Michalovic, Luca Presta e Davide Marra (quest’ultimo finalista scudetto in Serie A1 con Piacenza nella stagione 2012-13). Tra le fila sorane prima volta per Sjoerd Hoogendoorn, Matteo Sperandio, Daniel Bacca e Marco Santucci.

Nella foto, Vedovotto in attacco, contro il muro di Rosso, durante il match di Regular Season del girone d’andata (foto Scalamandrè)