Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 – La Royal Lamezia vince a Roma nelle semifinali playoff con una gara tutta cuore (1-2)

Calcio a 5 – La Royal Lamezia vince a Roma nelle semifinali playoff con una gara tutta cuore (1-2)

Una gara tutta cuore e sacrificio della Royal che va sotto per un gol evitabile, che però dà anche la scossa alle lametine per ribaltare il risultato. Un plauso a tutte le ragazze, oltre a Fragola (aveva chiesto gran cuore alle compagne ed è stata ascoltata) e Mirafiore (peccato per l’espulsione), tutte da Leone a Bagnato, da Imbesi a Loiacono a Romola e a tutte le altre non entrate.
E dire che non era iniziata bene la semifinale play off per la Royal: assenti già le squalificate Linza e Pota, nel riscaldamento pre-gara si infortuna al ginocchio destro il capitano Alessandra Marrazzo che soffre in panchina. Sospinti dall’entusiasmo di tantissimi tifosi lametini arrivati con un bus la Royal cerca di sopperire ad assenze pesanti che consentono pochi cambi a Carnuccio. Il tecnico schiera Reda in porta, quindi Leone, Fragola, Mirafiore, Bagnato. Il collega Casini opta per Righi in porta, poi Floris, Cenciarelli, Abagnale, Verrelli.

CRONACA. Inizia bene la Royal che al 2’ in contropiede con Fragola e Leone costruisce per Bagnato, ma da due passi non aggancia. Poco dopo risponde Roma: Abagnale crossa in area, non aggancia Verrelli. Entra Loiacono esce Bagnato. Al 4 ancora Royal: occasionissima per Fragola tutta sola in area, pallonetto ma il portiere Righi non abbocca resta in piedi e si salva. Al 6’ Floris spinge vistosamente in area Imbesi ma l’arbitro fa proseguire. La Royal pressa e con Mirafiore tira due volte, ma le laziali si salvano in qualche modo. Tiro di Roma con Floris (7’), para Reda. Ribatte subito Lamezia: gran destro Leone (9’), deviato sopra la traversa da un difensore ma gli arbitri non vedono. Bis poco dopo ma Mirafiore non dà potenza al suo sinistro e Righi para facilmente. Ma Roma è viva, Ardito se ne va tutta sola verso Reda che esce a valanga e mette in out. Partita senza emozioni fino al 16’, quando Mirafiore ci prova col destro, alto. Sul capovolgimento ancora Reda superlativa in uscita su Piancastelli tutta sola. Ma poco dopo (17’) anche la Royal ha un’altra occasione per segnare: sempre Fragola stavolta non tenta il pallonetto e Righi in uscita la blocca. Portiere romano ancora decisiva pochi secondi stavolta su un fendente di Leone, palla in angolo. A 12 secondi dalla fine Fragola decisiva sulla linea su tiro di Cenciarelli.
Nella ripresa pronti via e dopo appena 48 secondi Boni infila Reda su un cross da sinistra. Royal in difficoltà, sinistro di Floris e palla alta di poco. E locali ancora pericolose con Cenciarelli (4’), brava Reda a respingere. Interrompe il break locale Leone per la Royal, rasoterra di poco fuori. Replica Mirafiore con un gran sinistro poco dopo, Righi in angolo. Ci vuole un’invenzione per la Royal e ce l’ha sua maestà Fragola (7’26”) che salta due avversarie e deposita sul palo lungo. 1-1. Gara diventata elettrica: Roma spinge e ottiene un rigore per fallo di mano di Bagnato. Ma dal dischetto (7’53”) Verrelli colpisce il palo. Chi sbaglia paga, contropiede Royal con Bagnato che serve Mirafiore (8’43”) a destra, rientro col sinistro e palla in rete all’angolino opposto per il 2-1 Royal! Leone e Mirafiore sfiorano il tris dopo 2 minuti. La Royal si è ripresa, è Fragola con un rasoterra ad impegnare Righi alla parata coi piedi. Difficoltà Royal al 13’30”: Mirafiore commette fallo e riceve il secondo giallo e viene espulsa. Nel periodo (15’) dell’inferiorità numerica (di 2’) gran parata di Reda su Verrelli e poco dopo su Pettinelli. Nell’ultimo minuto Roma schiera il quinto uomo di movimento ma a rendersi pericolosa è ancora super-Leone, para Righi. Quindi può esplodere la gioia di Royal e tifosi!
Soddisfatto a fine gara Carnuccio: “Ci aspettavamo una gara difficile – inizia il tecnico – e così è stata. Roma ha preso fiducia gradualmente perché noi nel primo tempo non siamo riusciti a buttarla dentro nonostante un paio di occasioni. Nella ripresa poi il loro gol per un episodio, che di fatto ci dato la scossa. Infatti abbiamo alzato il ritmo e siamo riusciti a ribaltare la partita. Sono contento della prestazione delle ragazze, ora dobbiamo concentrarci bene per la gara di ritorno perché sappiamo che sarà altrettanto difficile. Avevo detto che bisognava fare un gol in più e ci siamo riusciti. Dispiace per l’eccessiva severità dimostrata dagli arbitri, in una gara correttissima, in cui nel primo tempo c’erano stati pochissimi falli. Poi è affiorato un po’ di nervosismo in noi e però in queste circostanze deve essere evitato. Grazie al sostegno dei nostri tifosi per il grande sostegno”.

TABELLINO.
ROMA: Righi, Accorsi, Alleva, Piancastelli, Lotti, Floris, Formiconi, Pettinelli, Boni, Abagnale, Ardito, Petrucci, Verrelli, Cenciarelli. All. Casini
LAMEZIA: Reda, Leone, Fragola, Mirafiore, Loiacono, Bagnato, Imbesi, Romola, Vezio, Sirianni, Iellamo, Marrazzo. All. Carnuccio
Arbitri: Lillocci di Foligno e Rosciarelli di Orvieto. Crono: Iannuzzi di Roma.
RETI: st 48” Boni (R), 7’53” Fragola (L), 8’43” Mirafiore (L).
Note: Ammonite Leone, Bagnato, Verrelli. Espulsa al 13’30” st Mirafiore (L) per doppio giallo.