Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Karate – Per i reggini del Karate Gemelli ottime prestazioni al Gran Premio Giovanissimi

Karate – Per i reggini del Karate Gemelli ottime prestazioni al Gran Premio Giovanissimi

Ottima prestazione dei giovani Atleti del Karate Gemelli, storica società sportiva di Villa San Giovanni, diretta dal Maestro Gerardo Gemelli, che nella prima tappa 2016 del Gran Premio Giovanissimi, che si è svolta domenica 10 Aprile a San Pietro a Maida (CZ), si sono aggiudicati ben 5 medaglie: 3 ori e due bronzi, tutte nelle categorie esordienti di kumite (combattimento).

Gli ori sono stati vinti da Francesca Gaglioti, Lorenzo Cuzzola e Giuseppe Ruggiero, mentre i due bronzi da Fulvio Musarra  e Santina Creazzo, così che tutti gli Atleti schierati dalla società villese sono riusciti a salire sul podio. Gli Atleti sono stati preparati dal Maestro Gerardo Gemelli, fondatore del Karate Gemelli, che è ormai un’istituzione nel territorio di villa san Giovanni, e dal Maestro Nino Lauro, che ha seguito i ragazzi anche in sede di gara, guidandoli e consigliandoli durante gli incontri. In sede di Gara, anche il Presidente Sociale, la signora Bilardi Francesca, sempre molto affettuoso, soprattutto con i più piccoli.

Ma l’opera di crescita dei giovani Atleti preso la Palestra Gemelli, non si limita solo alla partecipazione alle gare federali. Proprio venerdì 15 Aprile, presso i locali sociali, si è svolto il 1° Trofeo Sociale del 2016, i cui i nostri giovanissimi Atleti, alla presenza dei Genitori, si sono confrontati in delle semplici prove di abilità e di combattimento simulato, il tutto proposto in un contesto ludico, necessario per la crescita caratteriale per queste fasce d’età, e che consente di allenare i giovanissimi ad affrontare oltre che le future e più impegnative prove sportive, anche le difficoltà della vita reale. Inoltre, una nota che ci tiene a sottolineare il Maestro Gemelli, il fatto che in palestra vengo accolti anche Atleti con abilità diverse, che sono allenati nello stesso contesto e in modo integrato con gli Atleti normodotati, secondo i progetti specifici portati avanti dalla FIJKAM (Federazione Italiano Judo Lotta Karate Arti Marziali), e le linee guida del CONI).