Home / Sport Strillit / BASKET / Basket: La Viola passeggia contro Barcellona (67-90), salvezza ad un passo

Basket: La Viola passeggia contro Barcellona (67-90), salvezza ad un passo

di Gianni Tripodi – Tutto come da pronostico. La Viola sconfigge una già retrocessa Barcellona al termine di un match mai in discussione (67-90) e si prepara così a giocarsi la salvezza diretta nell’ultima giornata contro Rieti che potrebbe anche arrivare in caso di sconfitta, ma con delle combinazioni di risultati favorevoli. Il Pala Alberti sembrava il Pala Calafiore, grande cornice di pubblico nero arancio presente sugli spalti a sostenere il team di coach Frates. In un match in cui l’unica insidia era quella di non sottovalutare un avversario senza più ormai nessuna motivazione, Brackins e compagni archiviano la gara dopo soli 14’ di gioco e dopo aver raggiunto il +22 amministrano l’ampio margine di vantaggio fino alla fine regalando anche belle giocate. Con Barcellona già retrocessa, bisognerà attendere ancora l’ultima giornata per conoscere il nome della squadra che affronterà Omegna nei playout salvezza. Con questo successo la Viola sale a quota 26 punti assieme a Roma e Rieti (battuta Tortona 81-78), rimane invece a quota 24 punti Casalpusterlengo in attesa di Latina (26) che giocherà in posticipo alle 20 contro Agropoli. Ultima giornata di campionato sabato 23 aprile alle ore 21 al Pala Calafiore contro Rieti. IL MATCH: Seconda partenza consecutiva dalla panchina per Rullo con Adegboye, Mordente, Dobbins, Brackins e Crosariol nel quintetto iniziale. Il team di coach Frates cerca di partire subito forte con la tripla iniziale di Brackins, break di 5-0 per i siciliani con Pellegrino e Fallucca, sorpasso sul 3-5, ancora Brackins ad impattare dopo i primi 3’ di gioco. Gioco da tre punti centrato da Adegboye, primi punti realizzati dal neo entrato Rullo, nuova parità con la tripla di Fallucca, 10-10. I nero arancio creano il primo allungo del match, i cinque punti consecutivi di Adegboye e il canestro di Dobbins valgono il +7, timeout per coach Trimboli. Barcellona prova a ridurre il gap, i due canestri di Loubeau servono ad avvicinare le due squadre, ma ai nero arancio basta davvero poco per creare il nuovo allungo, Brackins e Crosariol firmano il +12, 16-28. Secondo quarto: La Viola gioca con estrema tranquillità, nuovo allungo con Dobbins e Costa, difesa soft dei siciliani che concedono sin troppo agli ospiti, 21-40, +19. La partita sembra già chiusa dopo soli 14 minuti di gioco, ritmi bassi e clima sereno al Pala Alberti, i nero arancio arrivano al max vantaggio, +22 a 4’53” dal termine. Barcellona cerca di ridurre l’ampio gap con i nero arancio ad amministrare, si va negli spogliatoi sul 35-52. Terzo quarto: Ritmi da allenamento, Adegboye continua a penetrare a canestro, Dobbins e Brackins provano a regalare spettacolo al pubblico del Pala Alberti, 39-60 a 4’50” dal termine. Tante rotazioni per coach Frates che vuol far riposare i suoi in vista dell’ultima giornata di campionato. Brackins continua ad esaltarsi, 47-70. Quarto quarto: La gara si avvia alla conclusione, tanto spazio per Costa e Lupusor, esordio anche per il giovanissimo Pandolfi, finisce 67-90.

Serie A2 2015/2016 girone Ovest – 29° Giornata

La Briosa Barcellona – Bermè Viola Reggio Calabria 67-90

Parziali: 16-28, 35-52, 47-70, 67-90

Arbitri: Marco Pierantozzi di Ascoli Piceno (AP), Marco Rudellat di Nuoro (NU) e Duccio Maschio di Firenze (FI)

La Briosa Barcellona: Loubeau 22, Centanni 6, Pellegrino 10, Fallucca 9, Migliori 5, Varotta, Bianconi 8, Pettineo 2, Maccaferri 3, Munafò 2

Coach: Francesco Trimboli

Bermè Viola Reggio Calabria: Mordente 7, Adegboye 23, Crosariol 3, Brackins 24, Dobbins 8, Costa 4, Lupusor 13, Rullo 8, Pandolfi, Sindoni ne

Coach: Fabrizio Frates