Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Nuoto – Conclusi i campionati giovanili: ancora dimostrazioni di qualità per la Kroton

Nuoto – Conclusi i campionati giovanili: ancora dimostrazioni di qualità per la Kroton

Conclusi i Campionati Italiani Giovanili di Nuoto 2016, riservati alle categorie Ragazzi, Junior e Cadetti, nello Stadio del Nuoto di Riccione. Al via quasi duemila atleti, in rappresentanza di 400 società italiane.

La Kroton Nuoto dal 2010 è sempre presente con i suoi campioni a dimostrazione di quanta qualità alberghi nella società Crotonese. In questa edizione ben tre atleti sul blocco di partenza..

Salvatore Amideo, (1997), Giuseppe Podella (1999) e Stefano Torchia (2000) sono stati impegnati rispettivamente nei 200 rana, 50 e 100 sl.

Nella prima giornata in vasca Giuseppe Podella che ha disputato un’eccellente prestazione eguagliando il suo record personale nei 50 sl. E’ riuscito infatti a ripetere il suo miglior crono dell’anno fermando i cronometri su 23”52 che gli è valso l’ottavo posto nella prima batteria, quella dei più forti. Rammarico per un piccolo errore in virata che avrebbe reso la sua gara ancora più positiva.

A seguire la performance di Stefano Torchia nella categ. “Ragazzi”. Anche per lui una performance da ricordare per grinta e determinazione. L’atleta crotonese è riuscito a limare il suo miglior crono (24”43) giungendo quarto nella 4° batteria con 24”36 a soli 8 centesimi dal Record Regionale di categoria. Il talento crotonese si conferma in grande crescita anche nello stile libero.

Il giorno successivo in vasca Salvatore Amideo (1997) nella categ. “Cadetti” riservata agli anni 1996-97. Delusione per la sua esibizione. Amideo infatti, ha peggiorato rispetto al 2’16”92 conseguito solo poche settimane fa e che lo aveva proiettato tra i primi della sua categoria. Al termine della 2a batteria dei 200 rana, solo ottavo posto con 2’20”23. Un vero peccato per una giornata “storta” che proprio non doveva esserci.

A seguire nuovamente Podella nei 100 sl. Ancora una buona performance con 52”92 solo di pochi decimi superiore al suo miglior crono dell’anno (52”52) che comunque lo ha collocato al 10° posto nella 3a batteria e 13° finale.

In definitiva la solita “bella figura” per una società da anni è ininterrottamente in evidenza nel panorama natatorio nazionale grazie all’impegno e professionalità di Mister Fantasia e di tutto lo Staff tecnico