Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Atletica – La Vivicittà di Catanzaro. Vincono Ruggiero e Cardamone

Atletica – La Vivicittà di Catanzaro. Vincono Ruggiero e Cardamone

Dopo nove anni di attesa ritorna la Vivicittà a Catanzaro. La popolare kermesse, che si è svolta in contemporanea in 56 città nel mondo e in diversi istituti di pena, ha interessato il lungomare di Catanzaro Lido, regolarmente interdetto al traffico automobilistico, che è stato invaso da quasi 400 partecipanti. Due i momenti clou, la passeggiata ludico sportiva di 4 km e la competitiva sui canonici 12 km. Per l’aspetto agonistico, da sottolineare una buona partecipazione confortata da una ottima qualità degli iscritti. Nella prova maschile Danilo Ruggiero (GP Parco Alpi Apuane) ha dominato la scena precedendo il giovanissimo, classe ’97, Edoardo Misurelli dell’Atletica Cosenza. Dietro di loro Davide Pirrone (Hobby Marathon Catanzaro) Leonardo Selvaggi (Polisportiva Magna Graecia Cassano) e il vincitore dell’ultima edizione Adriano Mirarchi (Hobby Marathon CZ). Bello ricordare che i primi quattro, insieme, sommano meno di 90 anni. Al femminile si ricomincia come si era finito: Rossana Vanessa Cardamone (Hobby Marathon CZ), prima nel 2007, si ripete nel 2016. A seguire si classificano Silvana Gigante della Violettaclub Lamezia, reduce dal primo posto di categoria alla Roma-Ostia, Francesca Paone (Fiamma Catanzaro), Loredana Scarano (Podisti Locri) e la giovanissima Bruna Leonetti della Fiamma Atletica Catanzaro. Merita la citazione Antonio Pullano (Fiamma Atletica CZ), che si è aggiudicato la passeggiata ludico sportiva. Assolti gli obblighi di classifica, si segnala con piacere un buon avvicinamento al movimento podistico locale da parte dei media online, video e stampa come alla vecchia maniera. Vicino alla manifestazione anche il tessuto produttivo, con la presenza dello staff Decathlon sia sul teatro di gara che nella conferenza stampa ospitata presso il Grand’Hotel Paradiso, che si è conclusa con un sontuoso buffet, gentilmente offerto ai partecipanti dalla proprietà della struttura. A disposizione dei partecipanti, prima e dopo la gara, lo studio fisioterapico Sport Lab e gli stand ricchi di frutta fresca della Coldiretti. Per gli aspetti ecologici, erano presenti attivisti “No Triv” e un’autobotte con acqua di sorgente, da bere rigorosamente in bicchieri ecocompatibili acquistati per l’occasione. Tutto questo grazie alla sinergia tra Riccardo Elia, presidente del Comitato Provinciale Uisp di Catanzaro, Antonio Raione, con la sua Palestra Alema Sport e un entusiasta Giampaolo Mungo, Assessore allo Sport del Comune di Catanzaro, che ha coinvolto il primo cittadino Sergio Abramo fino al punto di fargli fare da starter nelle partenze e inchiodarlo sul palco per le varie premiazioni.

fonte: calabria.fidal.it