Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Ceravolo: “Dispiace vedere Reggio calcistica così sofferente. Locri, tifosi da serie A”

Ceravolo: “Dispiace vedere Reggio calcistica così sofferente. Locri, tifosi da serie A”

Cresciuto nel settore giovanile della Reggina, con la maglia amaranto segna 19 reti e riesce anche a giocarci nella massima serie realizzando il suo primo gol nel gennaio del 2008 ad Empoli. Attaccante veloce, straordinario contropiedista, dotato di grande tecnica individuale, oggi è il capitano della Ternana e grazie anche alle sue reti, sta trascinando la squadra fuori dalla zona pericolo. Ha raggiunto per il secondo anno consecutivo la doppia cifra, sarà prossimo avversario della capolista Crotone. Lo ha intervistato Gazzetta del Sud, parlando con Fabio Ceravolo di Crotone, Reggina e Locri, questi alcuni passaggi: “Ci siamo ripresi dopo la batosta subìta nel derby contro il Perugia, arriviamo da quattro risultati utili consecutivi ed anche il sottoscritto in fatto di reti non si vuole fermare. Contro il Crotone è un incontro tutto da decifrare, per le difese sarà molto impegnativo. Nato a Locri, dove ancora risiedono i suoi genitori, l’attaccante della Ternana ha parole di elogio verso la squadra dei record per la quale fa ovviamente il tifo: “Ho visto da tifoso del Locri un paio di partite dopo la delusione dello scorso anno. La società si è subito rilanciata con la grande passione dei dirigenti e dei suoi tifosi. Un calore che non trovi neppure in certi stadi di serie B”. Un pensiero lo rivolge anche alla Reggina: “E’ brutto a dirlo, ma dispiace vedere Reggio Calabria calcistica così sofferente. Si sono scritte pagine indimenticabili ed ho sempre espresso i miei ringraziamenti alla Reggina a cui devo moltissimo. Sono certo che tutto si sistemerà per il meglio”.