Home / Sport Strillit / BASKET / Basket: Tutti al PalaCalafiore per spingere la Viola verso la salvezza

Basket: Tutti al PalaCalafiore per spingere la Viola verso la salvezza

di Gianni Tripodi – Evitare i playout, è ormai chiaro quale sia l’obiettivo dei nero arancio. La splendida impresa di Biella ha ridato grande fiducia agli uomini di coach Frates in vista delle ultime tre giornate di campionato e ha fatto finalmente tornare l’entusiasmo in città. Una gara combattutissima quella giocata al Biella Forum nell’anticipo televisivo davanti alle telecamere di Sky Sport. Con i padroni di casa a chiudere ogni frazione di gioco sempre in vantaggio (27-15, 40-36 e 58-52) e con in mano il pallino dell’incontro, c’è voluto un ultimo quarto al cardiopalma per portare a casa due punti che valgono oro. Tra il 34’ e il 39’ Adegboye si è caricato la squadra sulle spalle portandola alla vittoria con un’incredibile rimonta, 78-79 il finale, tutti i suoi 18 punti sono arrivati nel momento decisivo del match. Grande merito va però dato a tutto il roster che, con grande spirito di sacrificio, non ha mai mollato la presa. Dal giovanissimo Costa (piacevole scoperta di questo finale di stagione) al passaportato Dobbins (arrivato nel mercato di riparazione), con coach Frates a gestire con grande efficacia i possessi decisivi del match, una sua frase immortalata durante un timeout è già storia: “Want to win this fucking game” e la squadra l’ha accontentato. Un successo che può finalmente rappresentare il punto di svolta per la stagione dei nero arancio in vista del rush finale, mancano infatti tre partite al termine del campionato, due in casa contro Agrigento e Rieti e nel mezzo la trasferta di Barcellona (già retrocessa). Domenica al Pala Calafiore (ore 18) arriverà Agrigento. La società di Via Pio XI ha deciso che quella sarà “La giornata dell’orgoglio nero arancio”, perché seppur tra i proclami e le mille difficoltà di questa stagione, tra esoneri, tagli e cambiamenti in corso d’opera, quello che adesso conta di più è mantenere la categoria per poi provare a rilanciarsi la prossima stagione. C’è una salvezza da conquistare con le unghie e con i denti e per farlo servirà l’aiuto di tutti, il pubblico è chiamato a raccolta, dovrà sostenere e spingere la squadra verso il successo. Bisognerà cancellare tutti i momenti negativi vissuti questa in stagione, azzerarli, perché al di à di tutto Reggio deve essere orgogliosa dei colori nero arancio. In occasione della “giornata dell’orgoglio neroarancio” saranno sospese TUTTE le tessere di ogni genere e tipo (comprese quelle “autorità”) e gli abbonamenti.