Home / Sport Strillit / BASKET / Basket – Viola Bermè, tutto in quattro gare per evitare il peggio

Basket – Viola Bermè, tutto in quattro gare per evitare il peggio

di Vittorio Massa – Biella, Agrigento, Barcellona e Rieti. Da queste quattro sfide passerà molto del presente, e anche del futuro, della Viola Reggio Calabria. La realtà dei fatti, una classifica deficitaria e il poco tempo ormai a disposizione, mettono la parola “salvezza” all’apice degli obiettivi dei reggini. Un mese per chiudere al meglio una stagione maledetta che rischia di allungarsi, nella peggiore delle ipotesi, nella pericolosa roulette russa dei play out. La Viola non può permetterselo.

Che Bermè sarà quella dopo la sosta pasquale? Frates è ripartito dalla semplicità e dalle motivazioni. Ruoli ben definiti, ordine, ma soprattutto il recupero dell’aspetto mentale. Per salvarsi, e in fretta, serve carattere e responsabilità da parte di tutto il roster. Il coach milanese ripartirà dai pochi punti fermi dell’ultimo periodo: Creig Brackins e Tony Dobbins. L’americano, dopo il difficile avvio, è in un momento di forma psicofisica straordinaria, micidiale dalla lunga e dalla media distanza e dominante sotto le plance. Tony Dobbins è l’esempio di professionista che la squadra può e deve seguire. Dopo i problemi fisici riscontrati nel match con Tortona, dovrebbe tornare quello visto nelle ultime uscite. Poi c’è il capitolo Rullo. La guardia di Lanciano è stato il capro espiatorio dell’ultimo passo falso casalingo e le sue percentuali difficilmente possono far propendere per un’analisi diversa. Superato lo sconforto, dalle mani di Rullo torneranno a transitare i palloni decisivi. Nell’amichevole infrasettimanale contro Capo d’Orlando sono emersi segnali positivi anche dagli esperti Crosariol e Mordente.
Il calendario impone un’inversione di rotta. Alla difficile trasferta di Biella seguirà l’importante sfida con Agrigento in piena corsa play off. Più agevole il match con l’ormai retrocessa Barcellona. Ai neroarancio occorrerà vincere almeno due partite per evitare un incredibile anticipo di play out contro Rieti nell’ultima di campionato. La salvezza, salvo exploit dei reatini, dovrebbe essere a quota 24. Missione possibile. Difficile fare i conti da adesso in una A2 equilibrata e sempre più dai difficili pronostici. “Vincere” recitava uno striscione presente da settimane al PalaPentimele, alla reazione della Viola il compito di tramutare il monito del pubblico in realtà.