Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Cosenza, Lega Pro dà ragione a Guarascio: “Accoglienza dirigenti deve essere adeguata”

Cosenza, Lega Pro dà ragione a Guarascio: “Accoglienza dirigenti deve essere adeguata”

Si è svolto o oggi il Consiglio Direttivo di Lega Pro, diversi gli argomenti all’ordine del giorno. Consiglio allargato anche del Presidente della Calcio Servizi, Serafino Di Loreto: “L’allargamento del Consiglio alle società rientra nell’ottica di condivisione di strategie e di partecipazione alla vita della Lega” le parole del presidente di Lega Pro, Gravina.

 

Ampio spazio dedicato all’analisi dei fatti di Caserta e Foggia, con le tifoserie che hanno ampiamente superato il limite di guardia. Redatto un documento sul fair play che ha come base il rispetto del codice etico di Lega, delle regole e dei rapporti tra tesserati e dirigenti dei club. Gravina dichiara che il documento “Prevede, tra i vari punti, che si implementi l’interazione con le Forze dell’Ordine sul territorio ed a livello centrale, oltre ad un più forte sviluppo della figura del Supporter Liaison Officer e del progetto del Supporters’ Trust, che favorisce, in particolare, il dialogo tra società e tifoseria”.

 

Anche il ‘caso Matera’ ha tenuto banco, dopo le lamentele del presidente del Cosenza, Guarascio, che si era detto deluso per il trattamento ricevuto nella città dei sassi, costretto a seguire la gara dalla curva. A tal proposito, Gravina ha affermato. “La Lega Pro ha intrapreso una lotta decisa nei confronti della violenza, senza indietreggiare. Nel documento presentato oggi si rimarca anche il rispetto assoluto nei confronti dei direttori di gara, prima, durante e dopo la gara. Inoltre, è ancor più importante il rispetto delle regole e dei rapporti tra tesserati e dirigenti di diversi club, in particolar modo nel giorno della gara ed allo stadio. L’accoglienza dei dirigenti ospiti deve diventare un tratto qualificante di ogni club”.