Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Crotone Città della Vela: doppio appuntamento con Gioacchino Criaco e Peppino Mazzotta

Crotone Città della Vela: doppio appuntamento con Gioacchino Criaco e Peppino Mazzotta

Sport e cultura, il miracolo di Crotone. Continua l’impegno a trecentosessanta gradi del Club Velico che ha portato la città calabrese alla ribalta nazionale e l’ha proiettata nella più vasta dimensione internazionale per gli Europei di Vela del prossimo luglio. Crotone “Città della Vela”, un progetto sportivo, turistico e culturale di grande respiro che, in breve, ha già portato risultati straordinari. La città, il circolo e i cittadini, insieme, hanno creato una magica sinergia che ha portato Crotone a divenire punto di riferimento per uno sport dalle mille fascinazioni come quello della vela, con sportivi di tutto il mondo entusiasti per l’organizzazione impeccabile e il calore umano riscontrati nella città calabrese.

    Nell’ottica del legame imprescindibile tra sport e cultura, per la rassegna “Grandi scrittori” è in programma un doppio appuntamento con Gioacchino Criaco e Peppino Mazzotta.

    Martedì 8 marzo 2016, alle ore 18.00, nelle sale della Camera di Commercio, Criaco, autore di Anime nere (ed. Rubbettino), da cui è tratto l’omonimo film premiato con nove David di Donatello, presenterà il suo nuovo romanzo, “Il saltozoppo” (ed. Feltrinelli); l’attore Peppino Mazzotta, protagonista del pluripremiato film di Francesco Munzi e della celebre serie televisiva “Il commissario Montalbano”, reciterà “Figli del vento”, pagina letteraria di Criaco, dedicata a Crotone, al Club velico e ai giovani calabresi.

   «Si dice spesso che la cultura cambia le cose, lo si dice così tanto che è diventata una frase fatta, retorica. E invece ecco Crotone, che dimostra quanto la cultura cambi davvero tutto e da speranza si trasforma in risorsa, perché la vela messa in piedi da pochi pazzi, figli del vento è assolutamente cultura» sottolinea Criaco.

    Mercoledì 9, alle ore 9.00, Criaco e Mazzotta incontreranno gli studenti all’Auditorium del Liceo Scientifico “Filolao”.