Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Il reggino Puntoriere dal S.Agata a ‘stellina’ della B: “Sogno la Nazionale”

Il reggino Puntoriere dal S.Agata a ‘stellina’ della B: “Sogno la Nazionale”

Predestinato? Tra gli innumerevoli giocatori che il S.Agata (oggi tristemente sequestrato) ha forgiato in più di 20 anni di attività professionistica c’è anche Francesco Puntoriere, uno degli ultimi talenti usciti dal club amaranto. Cercato da Torino (nella cui Primavera milita l’albanese Gjuci) e Atalanta, Puntoriere la scorsa estate ha scelto la Liguria e precisamente la Virtus Entella, club che sta sorprendendo nel girone A della Primavera. Dieci le reti siglate sinora tra i giovani, nell’ultima giornata di serie B invece è arrivato l’esordio nel campionato cadetto, grazie ad un celeberrimo ex amaranto, quell’Alfredo Aglietti oggi tecnico dell’Entella. “Il mio debutto lo immaginavo diverso, magari in casa. Invece sono entrato sul campo della Salernitana a pochi minuti dal termine, eravamo sotto di un uomo e di un gol, fortunatamente abbiamo pareggiato e conquistato un punto importante” dichiara l’attaccante classe ’98 intervistato da ‘Tuttosport’.

image

 

 

 

 

 

 

 

 

Piedi per terra. Umiltà e idee chiare per Puntoriere, dichiaratosi tifoso del Milan e fan di Marco Reus, stella del Borussia Dortmund: “Non sono nemmeno il primo ’98 a giocare in B, onore che è toccato ad un altro calabrese, Nicoletti del Crotone. Sogni? Adesso penso solo al campionato di Viareggio, se proprio devo indicare una squadra dove sogno di giocare allora dico la Nazionale maggiore, con mister Baronio ho già debuttato nell’under 18”. Elogiato da Andrea Grammatica, d.s. del liguri, (“Lo seguivamo da mesi nella Reggina Primavera, giocava esterno anche nel 3-5-2. Davanti agli occhi ho visto un esterno rapido e agile come Salah”) il reggino Puntoriere rivela ogni tanto di sentire nostalgia di casa: “E’ inevitabile, ogni tanto riaffiora. La società e l’ambiente però mi aiutano a mitigare questo sentimento”.