Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Inter, alla Pinetina quasi come S.Agata. Controlli dei carabinieri e denunce

Inter, alla Pinetina quasi come S.Agata. Controlli dei carabinieri e denunce

Centri sportivi…nel mirino delle forze dell’ordine. Nei giorni scorsi al S.Agata il sequestro della struttura fiore all’occhiello della Reggina di Foti e culla di tanti giovani calciatori amaranto. Oggi invece è stato il turno dell’Inter, ‘visitata’ da un’ispezione dei carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro alla Pinetina di Appiano Gentile. Doveroso precisare che si tratta di un caso ben diverso rispetto a quanto accaduto a Reggio Calabria. I carabinieri, secondo quanto riportato da ‘La Provincia di Como’, hanno rilevato presunte violazioni alla normativa sulla sicurezza nel cantiere per la realizzazione dei nuovi spogliatoi per la prima squadra e per la squadra primavera, cantiere che è stato temporaneamente sospeso. L’ispezione si è conclusa con la denuncia di tutte le figure professionali che dovevano occuparsi del rispetto delle norme della sicurezza tra cui l’amministratore delegato della società nerazzurra.

A una delle aziende è stato anche contestato il lavoro nero per la presenza di operai romeni non regolarmente inquadrati. Sotto inchiesta è finito il coordinatore della sicurezza, ingegner Francesco Dell’Acqua di Appiano, ma pure l’amministratore delegato dell’Inter Michael Bolingbroke, il cui nome compare come contraente nell’atto di notifica preliminare dei lavori.