Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Lega Pro a 60 squadre, ripescaggi, final eight: ecco la rivoluzione di Gravina

Lega Pro a 60 squadre, ripescaggi, final eight: ecco la rivoluzione di Gravina

L’avvento del presidente Gravina cambierà la Lega Pro.

Niente blocco dei ripescaggi, ripristino del format a sessanta squadre (oggi sono 54) col ripescaggio di sei formazioni a cui si aggiungeranno altri posti vacanti resi vacanti dalle mancate iscrizioni di squadre con problemi economici già vistosamente palesati.

Nulla di nuovo rispetto a quanto si sapeva già dalla presentazione dei programmi del nuovo presidente della Lega Pro Gravina, che ha fatto sapere che prima di una riduzione delle squadre bisognerà varare un nuovo statuto con il nuovo eventuale format.

Ma ecco cosa potrebbe cambiare riguardo alle promozioni: le prime dei tre gironi sbarcano ancora direttamente tra i cadetti, mentre l’ultimo posto verrebbe assegnato tramite la disputa di una final eight da disputare in campo neutro a cui accederebbero le tre seconde, la vincitrice della Coppa Italia e altre quattro squadre che verrebbero fuori da spareggi in cui si affronterebero le squadre dalla terza alla decima di ogni girone, in un format tutto da sviluppare e rivelare.

E’ quanto è emerso dal consiglio direttivo della Lega Pro, svoltosi a Firenze.