Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio, Prima Categoria – Il San Giorgio supera il Gioiosa Jonica e aggunta il seocndo posto

Calcio, Prima Categoria – Il San Giorgio supera il Gioiosa Jonica e aggunta il seocndo posto

SAN GIORGIO-GIOIOSA JONICA 2-0

SAN GIORGIO: Ienuso; Minniti ’98, Evoli ’96 (dal 48′ st Buonocore ’99), Antonino Falduto, Di Lorenzo, Bevilacqua, D’Ascola, Gullì, Bruno, Sartiano (dal 41′ st Alfonso Speziale), Oliva. A disposizione: Latella, Falcone ’98, Ficara, Taglieri. Allenatore: Scevola.

GIOIOSA JONICA: Pellegrino ’99; Albanese, Sgambelluri (dal 35′ st Gargano), Loccisano, Rigitano, Lucà, Fuda ’98, Catalano, Mesiti, Minnella, Palermo (dal 29′ st Mazzone). A disposizione: Primerano, Greco, Albanese ’96, Albanese ’99, Macrì ’99. Allenatore: Mazzone (squalificato).

ARBITRO: Giuseppe Florio di Locri.

MARCATORE: 46′ pt e 39′ st Gullì (SG).

AMMONITI: Gullì, Bruno, D’Ascola (SG), Sgambelluri, Palermo, Rigitano (GJ).

NOTE: spettatori 70 circa. Angoli: 2-5. Recupero: 2′ pt e 4′ st.

GALLINA (RC) – Il San Giorgio ringrazia Andrea Gullì e aggancia il Bianco al secondo posto della classifica. Con Taglieri ancora convalescente, è il grintoso e mai domo centrocampista a firmare i due goal che piegano la resistenza del Gioiosa Jonica. Gara dalle poche emozioni e per larghi tratti condizionata dal vento. Subito pericolosi gli ospiti con Palermo che spara alto da pochi passi. Lo stesso fa Bruno dall’altra parte dopo una manciata di minuti. Pellegrino è attento sulla punizione dal limite di Oliva, Catalano prova i riflessi di Ienuso dalla lunga distanza. Lo 0-0 si schioda nel primo minuto di recupero: Gullì salta più in alto di tutti sul corner di Sartiano e incorna alle spalle di Pellegrino. Il ritmo dell’incontro cala col passare del tempo e di occasioni degne di nota nella ripresa non se ne vedono. L’unica è quella che porta al raddoppio dei padroni di casa: Bruno vede il perfetto inserimento di Gullì che davanti a Pellegrino non può sbagliare. Il San Giorgio dedica la vittoria alla piccola Cloe Scevola.