Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Cosenza, a Caserta un big match per la B. La Mantia titolare: chi al suo fianco?

Cosenza, a Caserta un big match per la B. La Mantia titolare: chi al suo fianco?

di Valter Leone – Le luci del Pinto, inizio ore 20.30, si accendono per una sfida d’alta classifica, per rinsaldare un gemellaggio che il tempo non ha mai scalfito ma soprattutto per vedere all’opera Casertana e Cosenza, due squadre che un po’ a sorpresa sono lassù a giocarsi la promozione in Serie B. Certo, il club campano, per un lungo periodo capolista solitaria, al mercato di gennaio ha inserito rinforzi di spessore che continuare a coltivare le ambizioni di primato, mentre dall’altra parte la società bruzia ha proseguito sul percorso tracciato la scorsa estate, ovvero niente spese folli ma fiducia all’organico che in una straordinaria prima parte di campionato ha fatto sì che la squadra viaggiasse costantemente a braccetto con le prime della classe.

La Casertana non vince in casa dal 20 dicembre dello scorso anno: 4-1 sul Messina, 3 pareggi nelle successive 3 partite con Catanzaro, Lecce e Juve Stabia. La squadra di Romaniello ha subito 3 sconfitte nelle ultime 10 partite, mentre nelle prime 12 della stagione aveva perso una sola volta, segno evidente del calo nell’ultima parte di campionato. L’ex capolista nel 2016 ha raccolto 7 punti in 6 partite, frutto di 4 pareggi, una vittoria e una sconfitta. In casa è imbattuta, così come Cosenza e Benevento che davanti al proprio pubblico non hanno mai perso. E alla partita di stasera la Casertana non arriva nelle migliori condizioni possibili di formazione, viste le numerose assenze oltre alcuni calciatori in condizioni non ottimali visto che negli ultimi giorni non si sono allenati con continuità.

Nel Cosenza torna Blondett dopo la squalifica e dovrebbe riprendersi la maglia da titolare al fianco di Di Nunzio, nonostante la buona prestazione dell’ex Melfi nel derby con in Catanzaro. Conferma per Pinna a sinistra vista l’indisponibilità di Ciancio, sempre alle prese con la frattura all’alluce del piede sinistro. A centrocampo sgomita il capitano Caccetta: sta bene, è pronto. Certo, manca il ritmo partita ma quello lo acquisisci soltanto giocando; è molto probabile che a partita in corsa verrà buttato nella mischia. Ballottaggio Statella-Cavallaro sulla corsia sinistra: l’esterno di Bianco reduce dall’elongazione al flessore sta vivendo un momento particolare, nonostante l’accordo raggiunto con la società per il rinnovo del contratto. Evidentemente soffre la concorrenza di Cavallaro il quale nel derby ha confermato che giocando da esterno è molto più incisivo che da seconda punta. In avanti, invece, certo di una maglia Arrighini mentre per il partner che lo affiancherà restano in corsa La Mantia (favorito), Vutov e lo stesso Cavallaro. Ci sarebbe anche una terza ipotesi, provata più volte da Roselli, con un turno di riposo ad Arrighini e in avanti la coppia inedita formata da Cavallaro e La Mantia.