Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 serie D – Coppa Calabria, queste le quattro semifinaliste

Calcio a 5 serie D – Coppa Calabria, queste le quattro semifinaliste

Completato il quadro della quattro semifinaliste che nei prossimi 2 e 16 marzo di giocheranno il pass per la finale. Iniziando dalla parte alta del tabellone la Casolese concede il bis contro l’Energetiche travolgendola nella seconda parte di gara. Per certi versi simile anche il percorso dell’Antica gelateria Fortino capace di rimontare l’iniziale doppio svantaggio per poi prendere il largo nella ripresa. La Tre Colli, forte dei quattro goal di vantaggio resiste alla forza d’urto della Seles limitando il passivo a soli due reti. Decisamente più intensa ed equilibrata la sfida tra la Pol. Molochiese vs. Mix Reggio la cui qualificazione è stata decisa dai tiri dal dischetto in virtù di una regola un pò ambigua.

CASOLESE – ENERGETICHE 6 – 1 (and. 6 – 5)

Marcatori: 21’ Valente (E), 27’ Reda, 46’ Baldino, 49’ Colla, 50’ Oliverio, 54’ e 56’ Baldino

Qualificata: CASOLESE
Nella gara di ritorno dei quarti di finale della Coppa Calabria, si gioca a Casole Bruzio la partita Casolese – Energetiche Calcio a 5. Si parte dal 6-5 esterno conquistato dalla squadra Presilana sul campo di Corigliano. Alla Casolese basta non perdere in casa per qualificarsi ed accedere alle semifinali della coppa. La partita inizia con le 2 squadre molto guardinghe e che confermano il loro valore dimostrato dall’inizio della stagione, si arriva al 21’ senza grandi sussulti, finchè, con un tiro dal limite, Valente porta in vantaggio le Energetiche. La qualificazione è ancora nelle mani della Casolese che prontamente reagisce ed al 27’ pareggia con Emanuele Reda che si gira ed insacca di sinistro. Si va al riposo sul 1-1. Il secondo tempo vede la Casolese cercare di controllare gli attacchi della squadra Coriglianese che prova e recuperare i 3 gol che gli mancano per qualificarsi ma la Casolese al 46’ si porta sul 2-1 con un gran sinistro di Ciccio Baldino. Dopo altri 3 minuti anche Andrea Colla mette la firma sul tabellino dei marcatori realizzando il gol del 3-1. La Casolese al 50’ si porta sul 4-1 con il gol di Mattia Oliverio. La Energetiche allora prova a giocare con il portiere in movimento ma la Casolese, cinica, chiude la partita con altri 2 gol di Ciccio Baldino per la sua tripletta personale. Finisce 6-1 con i giocatori della Casolese che fanno festa e volano in semifinale. Gara molto maschia ma sostanzialmente corretta. La Casolese, alla sua prima partecipazione in questa competizione, andrà a giocarsi la qualificazione per la finalissima, con la vincente fra Antica Gelateria Fortino e Futsal Fortuna. A.S.D. Casolese – Ufficio Stampa

ANTICA GELATERIA FORTINO – FUTSAL FORTUNA 5 – 2 (and. 3 – 1)
Marcatori: 2’ Fazio (FF), 20’ Caracciolo (FF), 23’ Greco, 26’ Pirillo, 45’ Gentile, 56’ Pirillo, 57’ Gentile

Qualificata: ANTICA GELATERIA FORTINO

Imperiosa vittoria in rimonta per la squadra di casa opposta alla valida formazione catanzarese. Il passivo patito all’andata lasciava presagire ad una gara in discesa per il quintetto di mister Pignataro ma, la realtà dei fatti per ¾ di partita ha detto tutt’altra cosa evidenziando dei tonici ed ordinati avversari presentasi a Cariati con l’intento di ribaltare il gap. La squadra di casa, dopo avere inizialmente sofferto il dinamismo altrui, acquisendo progressivamente fiducia prese le misure, ha operato una prepotente rimonta blindando la qualificazioni negli ultimi 15’.
Con in panchina il neo mister Carbone il Futsal Fortuna, si approccia al match con grande determinazione sbloccando sa subito il risultato con Fazio abile nel ribadire in rete il prezioso assist proveniente dalla destra. La squadra cariatese prova a reagire ma, il palo di Pirillo e la traversa di Pignataro salvano i catanzaresi. Gli ospiti, comunque, appaiono meglio organizzati costruendo alcune opportunità da rete evitate dall’attento Cocone. Nulla può l’estremo difensore locale al 20’ quando Caracciolo su passaggio di Trapasso raddoppia il punteggio pareggiando il conto delle reti subite all’andata. L’Antica gelateria Fortino ha il merito di non deprimersi ed al 23’ con un rapido scambio Pirillo-Greco, dimezza il divario ritrovando fiducia nella proprie capacità. Il Fortuna accusa il colpo e 3’ Pirillo dopo uno scambio con Gentile, ripristina la parità siglando il 2-2 che chiude la prima frazione. Nella ripresa ci si attende il forcing degli ospiti ma, contrariamente a quanto ipotizzato, la compagine di casa, chiude bene tutti i varchi mandando a sbattere contro il muro difensivo gli altrui assalti. Con il passare dei minuti i locali diventano sempre più audaci ed al 45’ Gentile con un secco dribbling porta per la prima volta avanti la propria squadra. Non avendo alternative il Fortuna si schiera con il portiere di movimento ma, la manovra è lenta a prevedibile ed i cariatesi con valida disposizione tattica evitano i pericoli. Nel finale la mossa si ritorce contro gli ospiti tant’è che Pirillo prima e Gentile poi in 2’ chiudono la partita concretizzando il definitivo 5-2. Trascinatore della squadra ed autore di una doppietta Giovanni Pirillo, dedica il passaggio del turno agli amici Vincenzo Cosenza e Raffaele Marino che, pur distanti molti chilometri, sono sempre presenti nel suo cuore.

S.E.L.E.S. – TRE COLLI 3 – 1 (and. 1 – 5)

Marcatori: Marchione e Fazzolari (2) per la Seles.

Qualificata: TRE COLLI CZ

POL. MOLOCHIESE – MIX REGGIO 6 – 4 d.t.s. 3 – 1 d.c.r. (and. 2 – 4)

Qualificata: POL. MOLOCHIESE
Partita bellissima al Wolf Sporting di Taurianova che ha visto prevalere dopo la lotteria dei calci di rigori la formazione di casa ma, passiamo subito alla partita. Dopo un inizio di studio da parte delle due squadre e la Mix a passare in vantaggio intorno al 15’ grazie ad un calcio di punizione che trova impreparato il portiere di casa. Passano pochi minuti ed è la Molochiese a trovare il pareggio in virtù di una azione avvolgente concretizzata da Taverna. La partita si mantiene in equilibrio ma ancora una volta è la squadra di casa a trovare il vantaggio con Ricevuto. Si chiude il primo tempo sul risultato di 2-1. Il secondo tempo comincia sulla falsa riga del primo con la Molochiese che assedia la metà campo avversaria, dopo i numerosi tentativi falliti di trovare il doppio vantaggio grazie ad un difesa avversaria in versione super, Minniti riesce a trovare il jolly che porta la squadra di casa sul 3-1. A questo punto la Molochiese si sbilancia tentando il tutto per tutto, ma da un presunto fallo di mano ospite, scaturisce la ripartenza che porta il parziale sul 3-2. I molochiesi non demordono e a fil di serena riescono a trovare il gol del 4-2 grazie ancora all’onnipresente Minniti. Si va ai tempi supplementari in virtù del risultato d’ andata. La partita a questo punto diventa ancora più entusiasmante. Nel primo tempo supplementare la Molochiese riesce a trovare il gol del 5-2. Il secondo tempo supplementare invece vede la squadra ospite portarsi sul 5-3 grazie ad una sfortunata deviazione di Pillari su un tiro del portiere avversario. A questo punto la Molochiese si riversa in avanti,ma è ancora la Mix a colpire portandosi sul 5-4 ma l’azione è viziata da un fallo su un giocatore Molochiese. A questo punto accade un gesto di fairplay degno di applausi, il capitano della Mix che, in precedenza aveva richiamato i suoi durante l’azione del gol considerato l’infortunio di un giocatore molochiese, decide di autosegnarsi una rete, portando così il risultato sul 6-4 finale. Si va così alla lotteria dei calci di rigore. Dopo il rigore parato da Demaria e i tre rigori segnati rispettivamente da Taverna Vizzari e Ricevuto è la Molochiese a staccare il pass per la semifinale al termine una sfida esaltante che ha visto due squadre degne di altri palcoscenici.
fonte: calabriafutsal.it