Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 – Royal, Leone: “Abbiamo bisogno del pubblico per raggiungere il nostro sogno”

Calcio a 5 – Royal, Leone: “Abbiamo bisogno del pubblico per raggiungere il nostro sogno”

Reduce da due vittorie la Royal Team Lamezia viaggia col vento in poppa dopo sedici giornate del torneo di Serie A. E la seconda vittoria di fila (decima stagionale) a Martina ha consolidato il secondo posto, ma soprattutto ha consentito di accorciare dal Bisceglie capolista a -3 punti. Un piazzamento importante, anche il secondo, poiché la migliore in quella posizione fra tutti e tre i gironi (A B e C) della Serie A, farebbe staccare il pass diretto per la Serie A Elite, con annessa la partecipazione ai play off scudetto. Al momento, le altre due seconde, Thienese (girone A) e Ciampino (B) nonostante un maggiore distacco dalla vetta, -6 le venete dal Cagliari capolista e -11 dei laziali dal Napoli, vantano un migliore di quoziente vittorie in rapporto al numero di partite giocate.

Altra via per ottenere la Serie A Elite (senza la partecipazione ai play off scudetto) sono i play off promozione previsti per 2/a, 3/a e 4/a squadra di ogni girone (A-B-C), esclusa la migliore seconda che come anzidetto vi accede direttamente, partecipando pure ai play off scudetto.
“Dunque – spiega Anna Leone, tra le calcettiste più esperte della Royal Team Lamezia – ormai salve, siamo consapevoli che da qui alla fine delle restanti cinque gare non dovremo sbagliare. Per questo, fin dalla gara di domenica al PalaSparti (ore 16) contro il Noci abbiamo bisogno del sostegno, dell’entusiasmo e della carica del nostro pubblico. Noi ragazze della Royal avvertiamo molto la vicinanza dei nostri tifosi perché si fanno sentire, sono davvero il nostro sesto uomo in campo”.

PalaSparti gremito
Un appello dunque che arriva dalla recente “bomber” della squadra, essendo stata proprio Anna Leone tra le protagoniste della vittoria di domenica per 4-0 a Martina, avendo realizzato una doppietta di pregevole fattura: “Sono stati due gol cercati e voluti, in cui ho avuto tanta caparbietà, ci ho creduto in entrambi. Nel primo avevo l’avversaria addosso in scivolata, ma l’ho evitata e ho segnato. Nel secondo invece la palla sembrava fuori ed invece sono andata a prenderla credendoci sempre. Sembravano palle perse ed invece ce l’ho fatta”.
Insomma la Royal si augura un PalaSparti caloroso e colorato, e soprattutto stracolmo: c’è in ballo la prima di quelle che dovranno essere cinque finali (a seguire trasferte a Vittoria e Rionero, inframezzate dai turni interni con Siracusa e Palermo) per cercare di agguantare un sogno chiamato Serie A Elite. Senza dimenticare ovviamente la prossima partecipazione della Royal Team Lamezia alle Final Eight di Pesaro 10, 11 e 12 marzo.

Royal lamezia calcio a 5