Home / Sport Strillit / Volley serie A2 – L’onda giallorossa abbatte Ortona. Poi la festa la Coppa Italia

Volley serie A2 – L’onda giallorossa abbatte Ortona. Poi la festa la Coppa Italia

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – SIECO SERVICE ORTONA 3-1 (25-23, 19-25, 25-16, 25-19)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Pinelli 3, Korniienko, Marra (L) 1, Ferraro, Casoli 13, Michalovic 21, Forni 11, Vedovotto 18, Maccarone, Presta 7. Non entrati: Sardanelli. Allenatore: Mastrangelo
SIECO SERVICE ORTONA: Fiore 9, Simoni 7, Guidone 2, Matricardi, Sesto 5, Soonias 19, Cortina (L), Di Meo 8, A. Lanci, Borgogno 1. Non entrati: Toscani, Orsini. Allenatore: N. Lanci
ARBITRI: Pristerà e Cerra
NOTE: durata set: 28’, 26’, 25’, 25’. Tot: 104. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: bs 14, ric. pos. 70%, ric. perf. 43%, att. 49%, muri 10. Sieco Service Ortona: bs 10, ric. pos. 55%, ric. perf. 28%, att. 36%, muri 9.

Il Pala Valentia è vestito a festa. Uno spettacolo cromatico che ha fatto da incipit ad una partita che la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia ha portato a casa con umiltà e spirito di sacrificio. Sieco Service Ortona battuta in quattro set davanti ad un pubblico numeroso (1300 persone anche qualcosa in più) che ha fatto da splendida cornice alla vittoria dei giallorossi che hanno festeggiato così nel migliore dei modi la vittoria della Del Monte® Coppa Italia Serie A2 di domenica scorsa. Il giro di campo con la Coppa nelle mani di capitan Casoli, la festa della società con i tifosi e con un presidente Pippo Callipo visibilmente emozionato. Poi la partita, la sfida in campo tra due squadre che hanno lottato e che si sono date battaglie. Ma a prevalere è stata la qualità superiore dei ragazzi di coach Mastrangelo che hanno ottenuto tre punti pesantissimi. Filippo Vedovotto, autore di un quarto set stratosferico, ha trascinato i suoi siglando 18 punti con il 56% in attacco. Marcello Forni ha messo in mostra la consueta ferocia a muro. A fare la differenza poi è stata la fase break della Tonno Callipo con una correlazione muro-difesa che rappresenta la vera forza di questa squadra con tanti palloni sporcati a muro e con tanti contrattacchi vincenti che hanno tagliato le gambe agli abruzzesi. Alla Sieco Service Ortona non è bastata la supremazia del secondo set. Nel lungo periodo i ragazzi di coach Nunzio Lanci non hanno avuto la prontezza di reagire ai colpi inferti dai giallorossi. Un solo giocatore in doppia cifra (Soonias con 19 punti) è troppo poco per fermare questa Tonno Callipo.

LA CRONACA DEL MATCH

Coach Mastrangelo punta sulla formazione tipo con Pinelli al palleggio, Michalovic opposto, Forni e Presta al centro, Casoli e Vedovotto in posto 4, Marra libero. Coach Lanci schiera il fratello Andrea in regia, Soonias opposto, Simoni e Sesto al centro, Fiore e Di Meo di banda, Cortina libero. Il primo set si gioca sul filo dell’equilibrio con le due squadre che si studiano a viso aperto. Ortona trova il break sul 6-8, ma la Tonno Callipo ricuce subito. Gli abruzzesi però mostrano un piglio deciso e al time-out tecnico virano avanti sul 10-12. Gli ospiti mantengono il break fino al 15-17, poi la Tonno Callipo trova un break di 4-0 e si porta avanti 19-17. I giallorossi mantengono le due lunghezze di vantaggio e conquistano il parziale con il punteggio di 25-23. Nel secondo set Ortona mostra grinta e determinazione e mette alle corde il gioco dei giallorossi portandosi avanti sul 5-8. Gli abruzzesi forzano la battuta con Fiore e anche con la flottante di Simoni riescono a perforare la ricezione della Tonno Callipo. Il vantaggio ortonese aumenta anche grazie agli errori in attacco di Casoli che viene richiamato in panchina con Korniienko in campo. Mastrangelo le prova tutte inserendo anche Ferraro (esordio assoluto casalingo al Pala Valentia per il palleggiatore classe 1995 cresciuto nel vivaio giallorosso), ma il vantaggio (nonostante il tentativo di rimonta della Tonno Callipo) rimane incolmabile con Ortona che fa suo il set con il punteggio di 19-25. Nel terzo set tornano Pinelli e Casoli e lo spartito musicale è chiaro fin dalle prime battute: la Tonno Callipo vuole vincere e festeggiare al meglio davanti al proprio pubblico al vittoria della Coppa Italia. Michalovic inizia a mettere a terra palloni pesanti con i giallorossi avanti 7-4 e con gli ospiti che provano a replicare con un buon Soonias. La Tonno Callipo però ribatte ancora e al riposo
tecnico è avanti 12-6. Michalovic trova un ace spettacolare in posto 5 per il 14-6, Pinelli orchestra bene il gioco e la fuga giallorossa è apparecchiata definitivamente. Lo slovacco deve solo scegliere le stoviglie più invitanti per leccarsi i baffi e chiudere i conti sul 25-16. Il quarto set è la bella copia del terzo. Inizia lo show a muro dei vari Forni e Presta e continua a martellare Michalovic. Casoli trova l’ace del 7-2 su Di Meo mandando in visibilio il Pala Valentia.
Vedovotto inizia il suo personale show mettendo a terra palloni su palloni. Poi sul 13-7 arriva il cartellino rosso al tecnico ospite Lanci. Ortona è in ginocchio è l’ace di Forni che sorprende Cortina e Di Meo ne è la prova inconfutabile. Il set scivola così fino al 24-16. Otto palle-match: Ortona ne disinnesca tre, Mastrangelo chiama tempo e al quarto tentativo arriva la palla finale che mette fine allo spettacolo giallorosso. 25-19 ed ennesima vittoria con il punteggio di 3-1 che proietta la Tonno Callipo in solitaria in testa alla classifica con 45 punti.