Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Volley, A2 femminile – Soverato supera Trentino (3-0) e adesso può pensare in grande

Volley, A2 femminile – Soverato supera Trentino (3-0) e adesso può pensare in grande

Volley Soverato                     3

Delta Informatica Trentino    0                      

PARZIALI SET: 27/25; 25/12; 25/15

VOLLEY SOVERATO: Travaglini 7, Fresco 10, Nardini 6, Cumino 1, Bertone 1, Donà 14, Begic 16, Vietti, Caforio (L), Lupidi ne, Mastrilli. Coach: Luca Secchi

DELTA INFORMATICA TRENTINO: Marchioron 5, Guatelli 2, Michieletto 2, Pistolato ne, Bogatec ne, Demichelis 2, Zardo (L), Repice 7, Zuleta 11, Antonucci, Bortoli, Segura 5. Coach: Marco Gazzotti.

ARBITRI: Di Blasi Giuseppe Maria – Moratti Frederick

Durata set: 30’, 22’, 24. Tot 1h16’

Muri: Soverato 10; Trentino 4

Secco tre a zero del Volley Soverato al “Pala Scoppa” contro la Delta Informatica Trentino. Nulla da fare, dunque, per l’ex Repice e compagne che si sono dovute arrendere allo strapotere  di Begic e compagne nonostante un buon primo set disputato. Alla fine, però, è ancora una volta la squadra di Secchi a far restare inviolato il catino di via Amirante. Veniamo al match. Il Volley Soverato scende in campo con il sestetto tipo che vede Cumino al palleggio e Fresco opposto, al centro Travaglini e Nardini, in banda Melissa Donà e Begic con libero Caforio. Coach Gazzotti per la Delta Informatica Trentino manda in campo l’ex Demichelis in regia e Marchioron opposto, al centro Repice e Zuleta, schiacciatrici Segura e Guatelli con libero Zardo. Partono subito bene le ragazze di coach Gazzotti che si portano sul punteggio di 1-5 costringendo subito al time out Soverato. Provano a scappare le ospiti ma Soverato si riporta a due lunghezze costringendo questa volta al time out Trentino sul 8-10. Fresco e Begic riportano la squadra sul 10-10 mentre al tempo obbligatorio di sospensione sono avanti le ospiti 11-12, con la gara in equilibrio. Le due squadre giocano punto a punto ma Trentino tenta l’allungo sul 15-19 con le padrone di casa che commettono qualche errore di troppo e così Secchi chiama nuovamente time out. Al rientro la squadra locale reagisce riducendo il distacco a meno tre, 18-21, e poco dopo un fallo fischiato a Demichelis riporta le due squadre ancora più vicine, 20-22 con tempo chiesto da coach Gazzotti. Altra doppia della palleggiatrice ospite e punteggio di 21-22 prima che Donà mettendo la palla all’incrocio delle linee pareggia  conti. Sul 23-23 è Repice in fast a guadagnarsi il set point, 23-24 prontamente annullato da Donà con un bel pallonetto; si va così ai vantaggi con la stessa Donà che piazza un ace e palla set Soverato subito annullata, 25-25. Punto di Cumino, 25-26 e seconda opportunità per le ioniche che chiudono con muro di Travaglini 27/25. Coach Gazzotti cambia mandando in campo da inizio secondo set Michieletto per Segura ma Soverato parte meglio portandosi 4-1 e 7-3; allunga ancora la squadra di Secchi con Donà in battuta, portandosi 10-4 mentre al tempo tecnico il risultato vede condurre Soverato 12-7. Continua a martellare la squadra di Secchi che aumenta il vantaggio e sul 15-8 Trentino chiama time out per tentare di fermare il ritmo imposto dalle calabresi. Al rientro, bombarda Begic dal servizio e coach Gazzotti non può far altro di chiedere un altro time put sul punteggio di 18-8 che manda in campo Bortoli per Demichelis ma cambia poco con le ragazze di Secchi che chiudono il set senza soffrire più di tanto 25/12 con ace di Donà. Terzo set che inizia in equilibrio ma Soverato con Fresco e Begic trova l’allungo sul 7-4 con Trentino che comunque non molla e lotta su ogni pallone. Al tempo tecnico di sospensione le padrone di casa conducono 12-7. Al rientro tentativo di rifarsi sotto nel punteggio da parte di Zuleta e compagne costrette però sul 16-12 ad un altro time out; sul 20-14 spazio per Bertone al posto di Nardini. Il match è ampiamente in mano alle “cavallucce marine” e arriva l’ennesimo time out per le ospiti sul punteggio di 21-14. “Pala Scoppa” tutto in piedi sul 24/15 con chiusura di parziale 25/15. Vittoria importante e sconfitta dell’andata vendicata alla grande da parte di Donà e compagne che adesso guardano ancora con maggiore fiducia al prosieguo del campionato.

Ufficio stampa