Home / Sport Strillit / BASKET / Basket, la Viola spreca. Siena passa al Pala Calafiore dopo un supplementare (72-78)

Basket, la Viola spreca. Siena passa al Pala Calafiore dopo un supplementare (72-78)

di Gianni Tripodi – Occasione sprecata. Esordio amaro per Frates. Una super Viola viene sconfitta solo dopo un tempo supplementare dalla Mens Sana Siena (72-78) al termine di un match di grande intensità agonistica. I nero arancio se la giocano contro la terza forza del torneo riuscendo ad arrivare ad un passo dall’impresa, le forzature in attacco nel finale però non regalano il tanto atteso successo. Frates vuole dai suoi sin dai primi minuti di gioco una difesa aggressiva e l’avvio della Viola è travolgente (6-0) e 4 palle perse dai senesi. Con l’avvento del nuovo coach è un Marco Mordente rigenerato, 33 minuti sul parquet con il 3/6 dalla lunga distanza e 2 palle recuperate. Alla fine però arriva una sconfitta che non consente alla Viola di smuovere la classifica e rimane così ferma a 16 punti, nel turno infrasettimanale di mercoledì (ore 17.30) dovrà assolutamente vincere lo scontro salvezza contro Roma. LA PARTITA: Subito una novità nel quintetto di Frates. Marco Mordente prende il posto di Rullo, confermati invece Adegboye, Dobbins, Brackins e Crosariol. Ottimo avvio dei nero arancio, parziale di 6-0 firmato Brackins – Dobbins, ma è la difesa nero a fare la differenza, aggressiva e sempre attenta, 4 palle perse per Siena che stenta in attacco. E’ la tripla di Roberts a sbloccare il digiuno ospite che trova altri due punti nell’azione successiva con Ranuzzi, sul -1, la Viola inizia a bombardare dalla lunga con Brackins e Mordente, 13-6. Primi cambi per Frates con Lupusor e Rullo, applausi del Pala Calafiore per Mordente, Siena cerca di ridurre il gap con i canestri di DIliegro e Roberts che valgono il -3, timeout Frates. Crosariol da una parte e Diliegro dall’altra per il 18-14. Mani fredde ad inizio secondo quarto per entrambe le squadre, 3’ senza canestri, la tripla centrale d Spinelli a sbloccare gli attacchi, Udom e Diliegro tengono a contatto Siena, ma la Viola inizia ad entrare in ritmo, Brackins e Rullo la portano sul +10, timeout ospiti. Capitan Ranuzzi prova a ridurre il gap, altra tripla, stavolta del rigenerato Mordente, 31-20. Tripla allo scadere dei 24” di Diliegro con l’aiuto della tabella, le penetrazioni a canestro di Spinelli sono l’arma in più della Viola, 33-23. I cinque punti consecutivi di uno scatenato Roberts riavvicinano Siena, sul 33-28, timeout Frates. Spinelli per Brackins ad appoggiare, terzo fallo per l’americano, sul finire di quarto gli ospiti riescono prima ad impattare con Diliegro e Roberts e poi ancora con Roberts a condurre il match con un canestro allo scadere da metà campo che vale il +3, 35-38 e si va all’intervallo. Dal rientro sul parquet arriva l’allungo Siena firmato Diliegro – Udom del +8, i nero arancio forza in attacco e non riescono ad infilare la retina, è Brackins con due triple consecutive a togliere le castagne dal fuoco, i canestri di Borsato e Ranuzzi ad allontanare la rimonta, 44-49. Stoppata imperiosa di Crosariol su Diliegro a scaldare il Pala Calafiore, antisportivo fischiato a Ranuzzi su Dobbins lanciato in contropiede con il match che si infiamma, Diliegro per il +8 e Viola in netta difficoltà, Crosariol e Dobbins sul finale per il 50-54. Nell’ultimo quarto subito Adegboye con la palla rubata e il canestro in contropiede, il nigeriano è scatenato, altri due punti in penetrazione per il 54 pari. E’ cuore Viola, Adegboye si inventa uno straordinario canestro, Brackins stoppa Diliegro, il Pala Calafiore è una bolgia, Dobbins con la palla rubata e il gioco da tre punti centrato, +7 per una super Viola. Brackins cancella Bryant, tutti in piedi ad applaudire, 63-56, timeout Ramagli. La tripla nell’angolo di Mordente vale il +10, a 2’36” dal termine Siena riesce ad accorciare con Diliegro e Ranuzzi portandosi sul -5. Brackins fuori per cinque falli, sulla tripla sbagliata da Mordente tap-in vincente di Crosariol, una tripla fortunosa di Ranuzzi e il canestro di Diliegro valgono il -2, Dobbins sbaglia la tripla a 19” dal termine ed ultimo possesso Siena. Bryant in penetrazione a realizzare il canestro della parità, Adegboye sbaglia il tiro della vittoria e si va al supplementare, 68-68. All’overtime Bryant fa 1/2 dalla lunetta, Crosariol e Dobbins per il +3 Viola, tripla in transizione di Ranuzzi per la nuova parità, 72-72. I nero arancio forzano in attacco con Dobbins e Rullo, Diliegro e Bryant per l’allungo del +4 a 36” dal termine. Mordente sbaglia la tripla e Bryant chiude i conti dalla lunetta (2/2), finisce 72-78.

Serie A2 2015/2016 girone Ovest – 21° Giornata

Bermè Viola Reggio Calabria – Mens Sana Basket 1871 72-78 dts

Parziali: 18-14, 35-38, 50-54, 68-68, 72-78

Arbitri: Calogero Cappello di Porto Empedocle (AG), Angelo Caforio di Brindisi (BR) e Marcello Callea di Porto Torres (SS)

Bermè Viola Reggio Calabria: Costa ne, Lupusor 1, Mordente 9, Adegboye 12, Rullo 4, Sindoni ne, Crosariol 8, Brackins 18, Dobbins 13, Spinelli 7

Coach: Fabrizio Frates

Mens Sana Basket 1871: Diliegro 28, Campori ne, Borsato 2, Ranuzzi 13, Marini ne, Bucarelli, Udom 6, Roberts 16, Bryant 13, Cucci

Coach: Alessandro Ramagli