Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio – San Giorgio, il progetto prende forma. E si pensa alla trasferta di Mammola

Calcio – San Giorgio, il progetto prende forma. E si pensa alla trasferta di Mammola

Dopo la roboante e convincente vittoria casalinga ai danni dell’Antonimina, fervono i preparativi in casa San Giorgio in vista della trasferta di sabato, al cospetto dell’insidioso e ostico Mammola. All’andata i neroverdi hanno avuto la meglio non senza qualche patema. Infatti al gol di Mammolenti, ci volle una grande reazione di marca Taglieri. L’attaccante sta recuperando da un fastidio all’adduttore che lo ha fermato dopo soli 15 minuti, riacutizzatosi dopo l’amichevole della scorsa settimana contro l’Atletico Catona, così mister Massimo Scevola e lo staff medico cercheranno di riaverlo a disposizione, magari centellinandone gli allenamenti, per la partita di sabato. Il prof. Alati ha dovuto inoltre fare i conti con l’infermeria provvisoriamente ricca di giocatori febbricitanti, i quali per precauzione rientreranno, con allenamento differenziato, soltanto nella giornata di giovedì. Nonostante questo tipo di intoppo, l’asso nella manica del tecnico sembra essere il nuovo acquisto Gregorio Bruno, in attesa di capire la situazione di Davide Manglaviti, e potendo far leva sul grande attuale stato di forma che sta attraversando Giovanni D’Ascola, reduce da una tripletta nell’ultima partita di campionato. Nell’ultima partita, il San Giorgio ha tratto giovamento dal talento del suo funambolo, il quale ha piazzato due diagonali imparabili di rara bellezza e un gol di rapina. Non solo, perchè Demetrio Sartiano si è trasformato in salvatore della patria, quando a Ienuso battuto, sul risultato di 3-1, ha sventato sulla linea con un salvataggio tempestivo, la rete che presumibilmente avrebbe fatto parlare di un’altro match. Linfa vitale per una squadra che vive anche delle giocate del piccolo talentuoso e duttile soldatino e che ha visto integrarsi ed agire in completa simbiosi (come se giocassero insieme da molto tempo) l’estro di Gregorio Bruno. Ancora una volta, il lavoro del direttore sportivo Antonino Laganà ha portato i suoi frutti al capitale neroverde a disposizione del mister, che dal punto di vista tecnico pullula di grandi qualità in organico, cresciuto sotto ogni suo aspetto. Con la ferocia e la carica di capitan Adriano Caridi il San Giorgio è tornato alla vittoria. A Mammola per la replica. Domani verrà ufficializzata una new entry in società, già attiva al suo interno ricoprendo un ruolo fondamentale nello staff tecnico, adesso anche nelle vesti dirigenziali. Il progetto prende forma…