Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Squash – Federico Belvedere è Campione Italiano, Camilla Di Napoli seconda

Squash – Federico Belvedere è Campione Italiano, Camilla Di Napoli seconda

Ancora un successo per i ragazzi della Asd Squash Scorpion, e che successo questa volta. A Riccione in questo fine settimana si sono disputati i Campionati Italiani di prima categoria individuali maschili e femminili della Figs.
Nel magnifico centro federale romagnolo accorrevano le migliori racchette in circolazione, che formavano un tabellone maschile da ben 64 giocatori e 16 giocatrici. Dalla Calabria prendevano parte Federico Belvedere, Giacomo Lopez, Gianfrancesco Giordano e Camilla Di Napoli accompagnati dal tecnico Salvatore Speranza.
Il sorteggio non era favorevole per Gianfrancesco Giordano che già ai trentaduesimi incappava in uno dei favoriti al titolo, il genovese Simone Mainardi. Il mancino rendese sfoggiava un gioco splendido e fantasioso ma nonostante tutto l’impegno profuso il ligure con la sua esperienza vinceva tutti i set con il punteggio di 11-6, 11-8,11-6. Se era stato un sorteggio infelice ad estromettere Giordano dal tabellone principale, così non era per Giacomo Lopez, che dopo essere giunto agevolmente agli ottavi contro il romagnolo Mirko Mazzone, si addormendava e cedeva per 16-14, 11-9 i primi due set, dopodiché mostrava segni di riscossa vincendo il terzo e quarto game per 11-9, 11-5 ed al quinto e ultimo gioco vanificava il passaggio ai quarti cedendo per 13-11 dopo una serie infinita di disattenzioni, terminando con un deludente undicesimo posto.
Nel frattempo Federico Belvedere, non mostrava alcun segno di cedimento arrivando senza nessun problema ai quarti di finale, dove però lo attendeva quel Mainardi che aveva estromesso fin da subito il suo compagno di squadra Giordano. La gara che si preannunciava già difficile lo era ancora di più delle previsioni. L’esperto genoano, con i suoi 32 anni, imbrigliava il gioco del quindicenne rendese, e nel primo set lo metteva alle corde, ma Belvedere grazie a dei colpi di grande classe si portava in vantaggio con un faticoso 13-11. Nel secondo e terzo set la musica cambiava e Mainardi ribaltata il punteggio con 11-6 e 11-9. Nel quarto game sul 10-8 il ligure aveva la possibilità di archiviare la partita, ma la fenice Belvedere risorgeva e con un insperato 12-10 pareggiava il conto dei set. Dopo un’ora di gioco si andava al quinto e decisivo game, Mainardi imponeva il suo gioco privo di errori e filava come un treno arrivando sul 10-6, a quel punto nessuno delle centinaia di spettatori assiepati sulla tribuna del centrale di Riccione e quelli che da casa soffrivano seguendo la partita trasmessa dalla figsin direttastreaming, credevano più nella rimonta. Quattro match Ball era roba impensabile da sovvertire, soprattutto per un ragazzo di quindici anni per lo più stremato da una partita lunghissima e intensa. Ma il miracolo avveniva e Belvedere punto dopo punto recuperava tutti i 4 match ball di svantaggio portandosi sul 10 pari. Con l’avversario in bambola si portava sull’ 11-10 ma una indecisione riportava di nuovo il punteggio in parità 11-11. Subito dopo arrivavano due splendidi colpi del suo repertorio che inchiodavano un incredulo Mainini sul 13 -11.

Belvedere premiato dal Presidente figs Zanella_resized
Bravura, carattere e fortuna tre componenti che portavano Belvedere alle semifinali della domenica mattina, questa volta l’avversario di turno era il suo coetaneo e compagno di nazionale Geremia Bicego. Il vicentino, giocatore molto dotato tecnicamente, nei primi due set metteva alla frusta l’atleta calabrese ed il match scorreva in perfetta parità per 1 set pari. Poi però Belvedere spingeva sull’acceleratore e conquistava le finali con dei perentori 11-5, 11-7.
In finale l’ ostico avversario era l’atleta di casa Federico Morganti, nonostante il pubblico fosse chiaramente tutto dalla sua parte, Belvedere annichiliva da subito ogni velleità del riccionese e con il punteggio di 11-6, 11-4, 11-6 conquistava partita e titolo italiano.
Nel tabellone femminile erano 16 le giocatrici che sbarravano la strada per il titolo a Camilla Di Napoli, che giungeva senza problemi ai quarti. L’ avversaria che le conteneva l’accesso alle semifinali era la ligure Giada Guainazzo. La giocatrice genovese si aggiudicava il primo game per 12-10 ma poi Camilla rifilava tre set di fila e con 11-7, 11-9, 11-4 passava il turno.
Ad attenderla nella semifinale la veneziana Matilde Pasquon. Incontro difficilissimo giungeva sul 2 set pari, ed al quinto game la veneta con il punteggio di 10-8 aveva la possibilità di chiudere i conti, ma la Di Napoli annullava con fredda determinazione i due match ball dell’avversaria e vinceva l’incontro per 12-10.
In finale Camilla incontrava l’australiana residente a Padova Natasha Vahala. Malgrado il massimo impegno la rendese cedeva con un onorevole 3 set a 1, conquistando comunque uno splendido argento .
Questi campionati, dopo anni di predominio di giocatori avanti con l’età hanno rappresentato un inversione di tendenza, tenuto conto che degli otto semifinalisti ben 5 avevano meno di 18 anni, ciò paga una politica federale di rinnovamento a favore dei giovani che fa ben sperare per il futuro dello squash in Italia in attesa del tanto sognato riconoscimento olimpico.
Lo Squash rendese in questo fine settimana oltre a ottenere dei risultati sportivi strepitosi ha anche assestato altri importanti tasselli, quali il superamento dell’esame di arbitro nazionale da parte di ben tre calabresi Francesca Bilotta, Giuseppe Laboccetta e Andrea Ottolenghi, segno che lo Squash in Calabria si sta ben strutturando in tutti i settori.
Prossimo appuntamento di rilievo vedrà il neo campione italiano approdare al French Junior Open che si svolgerà a Lille in Francia dal 17 al 21 febbraio accompagnato dal suo tecnico Salvatore Speranza, dove nella categoria under 17 cercherà di proseguire la striscia di successi iniziata in Italia. Il torneo francese però rimane uno dei tornei del circuito europeo più difficile, pertanto sarà un ottimo banco di prova per saggiare le doti squascistiche di Federico Belvedere.

Di Napoli premiata dal consigliere Figs MicoliLopez in battuta_resizedPodio femminile_resizedScorpion a Riccione_resized