Home / Sport Strillit / BASKET / Basket, A2 – La Viola ora sogna i playoff. A Latina ennesimo esame di maturità

Basket, A2 – La Viola ora sogna i playoff. A Latina ennesimo esame di maturità

di Vittorio Massa-  Da Latina a Latina. La Viola Reggio Calabria è chiamata all’esame di maturità , dopo l’importante successo con Ferentino, contro la Benaquista Latina. I laziali all’andata espugnarono il ‘’PalaCalafiore” superando una Viola a tratti imbarazzante, scatenando l’ira funesta del Presidente Branca. Da quella sera. e per i mesi a seguire, il buio più profondo in casa neroarancio. La Bermè di Domenica però sarà ben altra cosa.

Coach Benedetto vuole suggellare il momento positivo con una vittoria fuori casa per avvicinare ancora di più la zona play off. “A Latina per vincere” hanno dichiarato senza troppa pretattica in settimana Spinelli e Luposor. La voglia e la concentrazione di sicuro non manca. Benedetto avrà a diposizione un Marco Mordente in più, reintegrato dopo un’assenza di un mese e mezzo e tante voci di mercato mai portate a conclusione. Mordente ci sarà e ,anche tatticamente, potrebbe essere, smaltiti i problemi “ambientali” ,una soluzione importante per una Viola ricca di play makers ma forse carente proprio nel ruolo di ala piccola. Chiamati alla conferma anche Adegboye e la coppia Brackins – Crosariol, dal loro match, sui due lati del parquet, passerà tanto del risultato reggino.

Latina dal canto suo cercherà il riscatto dopo la sconfitta maturata a Biella nell’ultimo turno. Coach Gramenzi, seppur privo ancora una volta di Stanback, cercherà di ottenere come al solito tanta intensità da un gruppo che in questi mesi ha sicuramente superato le più rosee aspettativi estive. Occhi puntati ovviamente su Mosley. Il pivot americano è il miglior “jumpeer” della Lega e dopo la deludente prova di Domenica ( solo 2 punti), vorrà ritrovare i numeri che lo hanno accompagnato in questa prima parte di stagione. Con lui tanti italiani giovani e dinamici. In regia ci sarà Tavernelli, con Veccia e il neo acquisto Grande a completare il reparto esterni. Uglietti potrebbe essere, come all’andata, il jolly di Gramenzi sia nel ruolo di ala piccola ma anche di lungo molto atipico in alternanza ad Ihedioha. Tagliabue farà rifiatare Mosley.

Palla a due alle 18.00