Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio Eccellenza – Gallico Catona, non fermarti. A Montalto per il quinto acuto esterno

Calcio Eccellenza – Gallico Catona, non fermarti. A Montalto per il quinto acuto esterno

Uno “stratosferico” Marco Cormaci e un super Fabrizio Pratticò fanno la differenza contro il Sambiase.
Completa l’opera il “fuori quota” Manuel Monorchio che dopo aver realizzato la rete si fa espellere per un “battibecco” con i tifosi ospiti. Salterà la gara esterna di Montalto insieme al centrocampista De Maio.
Settimi in graduatoria, quinto successo interno. Il Gallico Catona torna a sorridere e vincere battendo in 9 uomini una formazione tosta come il Sambiase. Dice il “saggio” tecnico Salvatore Ripepi: “E’ stata una prova di grande applicazione e di sacrificio quella dimostrata dai ragazzi”. Manuel Monorchio è “croce e delizia”, peccati di gioventù che devono far maturare il ragazzo di Archi, ma tant’è, ritorna al gol dopo un lungo digiuno. A propiziare la rete nei minuti finali della gara un fantasioso e ispirato Marco Cormaci letteralmente “scatenato”. Mano pesante del giudice sportivo con Monorchio (quattro turni di squalifica).
Salvatore Ripepi ha dimostrato ancora una volta di fare delle scelte intelligenti, strategico il cambio di Peppe Marcianò, Andrea Penna, ancora una volta, uno dei migliori in campo.
Senza una prima punta il tecnico non ha dato punti di riferimento in attacco, la compagine ha dimostrato duttilità e si è fatta apprezzare la personalità del giovane Luigi Tripodi. Un super Fabrizio Pratticò decisivo con le sue parate. Si è stati bravi anche in fase di possesso palla e giocando alla pari anche in inferiorità numerica.
Dieci gare all’epilogo. E’ un Gallico Catona che in casa gioca contro Il Roggiano, la Paolana, il Cutro, Trebisacce e Taurianovese, fuori casa si gioca a Montalto, a Scalea, a Isola Capo Rizzuto, a Sersale e ad Acri.
E’ un Gallico Catona che probabilmente si giocherà in trasferta l’obiettivo play off. In casa ha dei confronti almeno sulla carta più agevoli.
Domenica si affronta la non proibitiva trasferta di Montalto, cenerentola del campionato, per la quinta vittoria lontana dal campo amico.
Giuseppe Calabrò