Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Corsa campestre – Cadetti, Martino Colonese si impone ai Campionati Regionali di Cross

Corsa campestre – Cadetti, Martino Colonese si impone ai Campionati Regionali di Cross

Si sono svolti a Vadue di Carolei, località alle porte di Cosenza, i Campionati Regionali giovanili di corsa campestre, valevoli per l’assegnazione dei titoli individuali per le categorie Esordienti, Ragazzi e Cadetti. La manifestazione, indetta dalla Fidal Calabria e organizzata in collaborazione con l’Asd Cosenza K42 e la Cooperativa Sociale Onlus “Arca di Noè”, ha messo in mostra tanti talenti in erba provenienti da tutta la Calabria. Su un percorso ondulato e selettivo immerso nel verde, tracciato tipico da cross country, le giovani promesse dell’atletica calabrese hanno gareggiato su diverse distanze. I primi a confrontarsi sono stati i nati 2009-2010 della categoria Esordienti “C”. Tra i maschietti è il piccolo Michael Esposito, tesserato per la Cosenza K42, a prevalere sulla distanza dei 300 metri sul compagno di squadra Giuseppe Bianco; al 3° posto Karol Costa della Violetta Club di Lamezia Terme. Tra le femminucce vince Ilenia Mazza della Violetta Club su Lilyan Costa della Fiamma Atletica Catanzaro; terza Sofia Pascone dell’Icaro Reggio Calabria.

Negli Esordienti “B”, gara da 500 metri, tra i maschi vince Giuseppe Pio Ferro dell’Atletica Gioia Tauro su Matteo Ambrosio della Violetta Club; sul terzo gradino del podio si colloca Riccardo Iannò dell’Icaro Reggio Calabria. Nella gara Femminile è Marta Sacco della Fiamma Atletica Catanzaro ad avere la meglio su Aurora Melissari dell’Atletica Minniti Reggio Calabria; il terzo posto è per Elisa Lentini dell’Atletica Zagara. Tra gli Esordienti “A” maschili, impegnati sulla distanza degli 800 metri, Mattia Saccà della Fiamma Atletica Catanzaro prevale su Matteo Caputo dell’Atletica Rendese; al 3° posto Giuseppe Del Fico dell’Atletica Amica di Catanzaro. Nella gara femminile la Fiamma Catanzaro fa l’en plein con Rossella Mondilla, Miriam Scinardo e Chiara Gladich che conquistano le prime tre posizioni. Nella categoria Ragazzi, il più veloce a concludere i 2000 metri è stato Giovanni Stranges dell’Atletica Amica; il secondo posto è conquistato da Christian Valente dell’Atletica Zagara; 3° si piazza Marco Fabiano dell’Atletica Runners di Crotone. Il titolo regionale nella gara femminile, sulla distanza di 1500 metri, va a Domenica Albanese dell’Atletica Icaro di Reggio Calabria; al 2° posto Giulia Cavallaro dell’Atletica Gioia Tauro e al 3° Valeria Gattuso dell’Atletica Minniti. Ultima gara prevista dal programma della manifestazione, è quella riservata alla categoria Cadetti, dove 9 concorrenti si sono dati battaglia per la conquista delle migliori 5 posizioni in classifica, quelle che garantivano loro la prossima convocazione da parte del Settore Tecnico della Fidal Calabria a far parte della Rappresentativa Cadetti che a Gubbio, il prossimo 21 febbraio, dovranno difendere i colori della Calabria nel contesto dei Campionati Italiani Individuali di Cross – Trofeo delle regioni. Per il titolo cadetti il pronostico era scontato; Martino Colonese della Cosenza K2 non si lascia intimidire dall’exploit iniziale di Simone Biase dell’Atletica Runners 2012 di Crotone, che tenta di stare al fianco dell’atleta cosentino, ma verso il volgere della gara, giudiziosamente rinuncia a tenere testa a Colonese e continua la sua corsa verso il traguardo, con un occhio al giovane reggino Antonino Marino (Atletica Minniti) che nel finale tenta una strenua rimonta per la conquista della seconda piazza, ma che alla fine ottiene un onorevole medaglia di bronzo. Dal punto di vista tecnico sono stati notati dai diversi tecnici presenti alle gare diversi giovanissimi con delle buone azioni di tecnica di corsa; l’augurio è che queste giovani leve del mezzofondo calabrese possano degnamente rappresentare la nostra regione nei prossimi anni. Dal punto di vista organizzativo, un plauso va a Maurizio Leone che ha scelto il percorso di gara, bello sotto ogni punto di vista e a tutta lo staff organizzativo della Cosenza K42 che sta acquisendo, anno dopo anno, le giuste capacità che rendono, e hanno reso, una manifestazione di cross, un piacevole momento dove, sia gli addetti ai lavori che il numeroso pubblico presente, hanno avuto il piacere di sentirsi partecipi delle tante gioie dei vincitori e di coloro che, in una bella mattinata dal sapore primaverile, hanno accresciuto il loro bagaglio di esperienze sportive e relazionali nel senso più globale dei termini.
fonte: fidalcalabria.it