Home / Sport Strillit / Volley maschile serie A2 – Tonno Callipo, scritta un’altra pagina di storia

Volley maschile serie A2 – Tonno Callipo, scritta un’altra pagina di storia

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – EMMA VILLAS SIENA 3-1 (26-24, 25-21, 21-25, 25-19)
TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Pinelli 1, Korniienko, Marra (L), Casoli 14, Michalovic 25, Forni 8, Vedovotto 14, Presta 4. Non entrati Ferraro, Maccarone, Corrado, Sardanelli. All. Mastrangelo.
EMMA VILLAS SIENA: Di Marco 6, Majdak 3, Scappaticcio 2, Raffaelli 1, Tamburo 14, Pistolesi, Bortolozzo 7, Braga 5, Snippe 12, Marchisio (L), Noda Blanco 15. Non entrati Fantauzzo, Mengozzi, Granito. All. Caponeri.
ARBITRI: Puletti, Saltalippi.
NOTE – Spettatori 800, incasso 1900, durata set: 30′, 27′, 27′, 29′; tot: 113′.

La Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia scrive un’altra pagina di storia! La società del presidente Pippo Callipo conquista la finale della Del Monte® Coppa Italia Serie A2, la seconda consecutiva (la
quinta nell’arco di tredici anni). Battuta un’ottima Emma Villas Siena caduta al Pala Valentia in quattro set dopo aver messo alla prova la resistenza giallorossa. Davanti ad un pubblico accorso numeroso sugli spalti del palazzetto vibonese (circa più di 1000 i presenti), la squadra di coach Mastrangelo ha sfoderato l’ennesima prestazione tutta cuore, caratterizzata però da grande sagacia tattica e grande qualità.
Il trio Casoli-Michalovic-Vedovotto ha trascinato i giallorossi alla vittoria dando consistenza e punti alle giocate difensive dei vari Marra, Pinelli e soci. Siena ci ha provato, soprattutto nel corso del primo set quando era avanti anche di 4 punti, ma nel lungo periodo non è stata efficace nel capitalizzare i punti di vantaggio. In campo coach Mastrangelo ha puntato su Pinelli al palleggio, Michalovic opposto, Forni e Presta al centro, Casoli e Vedovotto in posto 4, Marra libero.
Il tecnico dei toscani Caponeri ha schierato inizialmente Scappaticcio in regia, Tamburo opposto, Bortolozzo e Di Marco al centro, Snippe e Noda Blanco di banda, Marchisio libero. Siena subito aggressiva e pericolosa trascinata da Noda Blanco con la Tonno Callipo sotto 8-12 al riposo tecnico del primo set. I giallorossi però hanno la forza di rimontare , impattano nel punteggio e danno vita ad un bel duello punto a punto. I padroni di casa allungano fino al 24-22, poi uno strepitoso
Noda Blanco con due attacchi vincenti annulla due palle set e porta i suoi ai vantaggi. Sul 24-24 la Tonno Callipo e più lucida e complice un errore in attacco dei toscani (contestatissimo dalla panchina senese), conquista il parziale ai vantaggi. Il copione è simile nel secondo set
con Siena che avanza nella parte centrale portandosi avanti 13-16. La Tonno Callipo però ritrova l’abbrivio e ribatte colpo su colpo portandosi fino al 21-21. Nel finale Michalovic fa la differenza in battuta portando i suoi sul 24-21. E sempre dalla linea dei nove metri lo slovacco scaglia una sassata da posto 1 in posto 5 che Marchisio non riesce a ricevere. E’ l’ace che vale il 25-21. Siena nel terzo set parte a razzo costringendo coach Mastrangelo a chiamare subito tempo. I toscani comandano le operazioni del gioco con Braga al centro al posto di Bortolozzo. Stavolta i ragazzidi Caponeri mostrano maggiore caparbietà e lucidità e, guidati da un ottimo Tamburo, conquistano il
set con il punteggio di 21-25. Il quarto set è un monologo giallorosso. Capitan Casoli sale in cattedra e mette a terra palloni pesantissimi. La Tonno Callipo allunga fino al 20-13 con coach Caponeri che le prova tutte inserendo Majdak per Tamburo e Raffaelli per Snippe. Nulla da fare però perché i giallorossi alzano la saracinesca a muro con Forni che stampa il muro decisivo che vale la vittoria e la finale di Coppa Italia contro Sora.