Home / Sport Strillit / BASKET / Basket, A2 – Viola Reggio Calabria nella tana della capolista. Alle 18.00 sfida con Scafati

Basket, A2 – Viola Reggio Calabria nella tana della capolista. Alle 18.00 sfida con Scafati

di Vittorio Massa – Trasferta campana per la Viola Reggio Calabria ,che nel terzo turno di campionato sarà ospite della capolista Givova Scafati. Dieci punti di distacco e ambizioni, almeno per il momento, diverse per le due compagini ma gli elementi per definire la sfida del Pala Mangano un “big match” non mancano.

La Viola vuole dare continuità ai risultatati ottenuti contro Casale e Omegna. Dal ritorno in panchina di Giovanni Benedetto ,la Bermè ha uno score di tutto rispetto ( cinque vinte e tre perse) e, grazie anche ad una condizione fisica nettamente in crescita ,vuole dimostrare di poter dare filo da torcere anche alle prime della classe. Sarà una Viola nuovamente rivoluzionata. Occhi puntati ovviamente su Ogo Adegboye. Il nigeriano esordierà  Domenica con la canotta neroarancio agendo sia nel ruolo di play che di guarda ,cercando di non far rimpiangere il partente Austin Freeman. Non una “point guard” ma un giocatore dinamico ed esplosivo in grado di aumentare l’intensità difensiva , sino ad ora tutta sulle spalle di Dobbins, e  di giocare ,perché no, anche in coppia con Valerio Spinelli.  Il play di Pozzuoli è il grande ex del match.     Lo scorso anno  proprio conto la Viola fu protagonista assoluto con 31 punti e 12 assist. Oggi, smaltiti i problemi fisici, sarà chiamato ad una prova prima mentale che tattica di grande spessore. Nelle idee di Benedetto ci sarà una squadra con forse meno potenziale offensivo ma più di “sistema” in grado di dare sfogo alle soluzione sia interne che esterne a disposizione.

Di fronte ci sarà la capolista Scafati degli indimenticati ex Ammannato e Rezzano, ma soprattutto della coppia Mayo-Simmons. Il due americano è senza dubbio la miglior asse play-pivot della Lega, il loro apporto offensivo ( 36 punti di media in due) è la metà esatta dell’intera media d’attacco della squadra. Perdichizzi potrà poi contare anche sul talento del sempre affidabile Loschi e del giovane Portannese ,quest’ anno chiamato alla stagione della consacrazione a determinati livelli. La Givova arriverà alla sfida da capolista ma con una condizione atletica in calo rispetto ad inizio campionato. La sconfitta subita contro la MenSana Siena nell’ultimo turno ne è l’emblema.

All’andata vinse Scafati tra le polemiche dello staff ospite colpito da un virus intestinale nella notte precedente al match che aveva costretto Perdichizzi a giocare con soli sei effettivi. Si gridò al sabotaggio ma il campo mostrò anche una delle migliori versioni della Viola 15/16. Scafati sarà un banco di prova importante. La Viola risponderà presente? Palla a due alle 18.00, arbitreranno i sing .Materdomini, Mingotto e Maffei.