Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Pallanuoto femminile – Coppa Italia, Città di Cosenza alla Final Six

Pallanuoto femminile – Coppa Italia, Città di Cosenza alla Final Six

Coppa Italia Femminile le ultime due giornate del concentramento di ritorno disputatosi a Cosenza.

Seconda giornata

WP Despar Messina – Città di Cosenza 7-12(1-3,1-3,3-3,2-3)

WP Despar Messina:Laganà, Majolino, Gitto(1), Villari(2), Morvillo, Arruzzoli, Marino, D’Agata, Marchetti(2), Cannata, Le Donne, Bosurgi(2), Fiorito. Allenatore: Maurizio Mirarchi.

Città di Cosenza: Nigro, Citino, Gallo, Diacovo, Motta S.(1), Koide(2), Marani(3), Nicolai(1), Bonaparte(2), De Cuia(1), Motta R.(2), D’Amico, Manna. Allenatore: Marco Capanna.

Arbitri: Bruno Navarra e Attilio Paoletti di Roma

Giudice Arbitro: Gianni Taormina di Civitavecchia

Note: Superiorità numeriche WP Despar Messina 3/7, Città di Cosenza 5/7. Spettatori 200.

Quinto successo di fila in Coppa Italia per la Città di Cosenza. La squadra allenata da Marco Capanna ha superato per 12-7 la WP Despar Messina, tenendo sempre in mano il pallino del gioco. Un successo meritato in virtù di quanto si è visto in acqua, con la formazione cosentina che ha dato vita anche a delle ottime giocate. Un passo avanti rispetto al precedente incontro. Per il tecnico Marco Capanna la squadra si è espressa meglio, ma può e deve ancora migliorare.

—–

Acquachiara ATI 2000 – Ekipe Orizzonte Catania 9-10 (1-2,1-1,2-5,5-2)

Acquachiara ATI 2000: Iaccarino, Monaco, Anastasio(3), Maglitto, Migliaccio(1), De Magistris, Vitiello, Tortora(1), Foresta(2), Acampora(2), Centanni, Esposito, Cipollaro. Allenatore: Barbara Damiani.

Ekipe Orizzonte Catania: Zuccarello, Buccheri G.(1), Campione, Buccheri Y.(1), Santapaola(1), Grillo(1), Palmieri(5), Marletta(1), Amedeo, Aiello, Riccioli, Lombardo, Schillaci. Allenatore: Martina Miceli.

Arbitri: Francesco Barbera di Cosenza e Fabio Ricciotti di Roma

Giudice Arbitro: Gianni Taormina di Civitavecchia

Note: Buccheri Y. e Palmieri dell’Ekipe Orizzonte Catania fuori per limiti falli; Centanni dell’Acquachiara ATI 2000 espulsa. Spettatori 150.

Battendo di misura per 10-9 l’Acquachiara ATI 2000, l’Ekipe Orizzonte Catania accede alla final six di Coppa Italia. Le siciliane sempre in vantaggio hanno saputo tenere a distanza le napoletane, ma si sono complicate la vita nell’ultimo quarto. Nonostante la reazione dell’Acquachiara ATI 2000, la compagine catanese ha saputo comunque reggere fino al termine.

TERZA GIORNATA

Città di Cosenza – Ekipe Orizzonte Catania 10-8 (2-1,4-4,3-3,1-0)

Città di Cosenza:: Nigro, Citino(2), Greco, De Mari, Motta S(1)., Koide(3), Marani(2), Garritano, De Cuia(1), Presta(1), Diacovo, D’Amico, Manna. Allenatore: Marco Capanna.

Ekipe Orizzonte Catania: Zuccarello, Musumeci, Campione,Bucheri G., Santapaola, Grillo(2), Palmieri(2), Marletta(3), Amedeo, Aiello(1), Riccioli, Lombardo, Schillaci. Allenatore: Martina Miceli.

Arbitri: Bruno Navarra e Attilio Paoletti di Roma.

Giudice Arbitro: Gianni Taormina di Civitavecchia.

Note: Campione (Ekipe Orizzonte Catania) fuori per limiti falli. Superiorità: Città di Cosenza 1/6 + un rigore realizzato e uno sbagliato; Ekipe Orizzonte Catania 1/8. Spettatori 250.

Battendo 10-8 l’Ekipe Orizzonte Catania, la Città di Cosenza ha chiuso la fase dei concentramenti a punteggio pieno con sei vittorie su sei tra andata e ritorno. Partita equilibrata quella contro le catanesi, ma con la squadra di casa che ha sempre comandato il gioco. Per il tecnico cosentino Marco Capanna, ulteriori miglioramenti si sono visti ed una fase di ritorno vinta in crescendo.

—–

WP Despar Messina – Acquachiara ATI 2000 8-11(2-2,3-2,0-5, 3-2)

WP Despar Messina: Laganà, Majolino, Gitto, Villari, Morvillo, Arruzzoli, Marino, D’Agata(1), Marchetti(1), Cannata, Le Donne, Bosurgi(6), Fiorito. Allenatore: Maurizio Mirarchi.

Acquachiara ATI 2000: Iaccarino, Monaco(1), Anastasio(1), Maglitto, Migliaccio(1), De Magistris, Vitiello(1), Tortora, Foresta(2), Acampora, Centanni(3), Esposito(2), Cipollaro. Allenatore: Barbara Damiani.

Arbitri: Francesco Barbera di Cosenza e Fabio Ricciotti di Roma.

Giudice Arbitro: Gianni Taormina di Civitavecchia.

Note: Migliaccio(Acquachiara ATI 2000 e D’Agata(WP Despar Messina) uscite per limiti falli.

Superiorità numeriche 8 a favore Acquachiara ATI 2000 e 11 a favore WP Despar Messina.

L’ultimo incontro del concentramento cosentino di Coppa Italia è stato vinto dall’Acquachiara ATI 2000 sulla WP Despar Messina per 11-8, in virtù di una bella rimonta delle napoletana che hanno piazzato i colpi decisivi nella terza frazione. Squadre che non avevano nulla da chiedere dal momento che erano state tagliate fuori dai giochi.

fonte: fincalabria.com