Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / La Cosenza K42 sugli scudi al CdS Regionale di Cross

La Cosenza K42 sugli scudi al CdS Regionale di Cross

Organizzati dall’Atletica San Costantino, si sono svolti i Campionati Regionali Individuali allievi e assoluti di cross, validi pure quale prima prova del C.d.S., unitamente al C.d.S. per la categoria cadetti. Il presidente Raffaele Mancuso, unitamente allo staff societario, hanno allestito sapientemente, tra gli uliveti di San Costantino Calabro, il percorso della gara che ha presentato le caratteristiche peculiari di una gara di corsa campestre. La temperatura, decisamente rigida per la nostra regione, con punte minime di pochissimi gradi sopra lo zero e il forte vento che ha reso la temperatura percepita ancora più fredda, ha messo a dura prova il lotto dei partecipanti alle gare e anche il Gruppo Giudici Gare preposto alla gestione della manifestazione. Ad alleviar le pene, durante le gare e alla fine, gli amici di San Costantino, come da rituale ormai consolidato negli anni, hanno messo a disposizione bevande calde e stuzzichini per tutti i presenti alle gare. Dei 111 iscritti, solo 90 si sono presentati sulla linea di partenza, suddivisi per categoria e per sesso; non certo un numero esaltante, ma, a compensare, l’agonismo l’ha fatta da padrone in tutte le gare, tanto che diversi arrivi si sono decisi con delle volate sulla linea d’arrivo.

Tra i cadetti, Martino Colonese della K42 di Cosenza, giovane messosi in evidenza già lo scorso anno nel mezzofondo e nelle siepi, sin dallo sparo dello starter e senza alcun indugio, si è portato alla testa della gara che ha condotto fino alla fine. Per il secondo posto, interessante la volata finale tra Antonino Saffioti (Violettaclub) e Antonino Marino (Atletica Minniti) che si è decisa, con lo stesso riscontro cronometrico, a favore di Marino. Nella categoria allievi, come si ipotizzava, Idam Ayoub, migrato dall’Atletica Runners 2012 di Crotone a difendere i colori della K42 di Cosenza, facilmente conquista il titolo regionale di categoria, ma, al secondo posto, interessante la gara di Luca Ursano, allievo al secondo anno di categoria della Fiamma Atletica Catanzaro. Il terzo gradino del podio viene conquistato da Raffaele Risolè della Polisportiva Magna Graecia di Cassano. Il titolo juniores viene conquistato da Edoardo Misurelli dell’Atletica Cosenza di Vincenzo Caira. Al via della gara riservata ai seniores, che dovevano percorrere 8 giri del percorso, si presentano 51 concorrenti in rappresentanza di 14 società, per la conquista di punteggi validi per la temporanea classifica regionale del campionato di società di cross e per la conquista del titolo regionale individuale. Una gara, quest’ultima condotta da un terzetto di atleti composto da Pirrone, Terranova e Selvaggi, che soltanto nelle battute conclusive, tra il penultimo e l’ultimo giro, ha stabilito l’assegnazione dei posti sul podio. Alla fine, con autorità, vince Leonardo Selvaggi (Pol. Magna Graecia Cassano) che proprio nel finale produce un allungo e conquista la prima posizione; nulla può Giuseppe Terranova (Cosenza K42) che conquista la seconda piazza e al terzo si colloca Davide Perrone dell’Hobby Marathon di Catanzaro. Nelle gare femminili, tra le allieve facile la vittoria di Francesca Pancione, promettente mezzofondista vibonese cresciuta alla corte di Pasquale Mazzeo con dell’Atletica San Costantino e da quest’anno passata a vestire i colori della Cosenza K42, che non avendo riferimenti importanti, porta a termine i 4 chilometri della sua gara in completa solitudine. Anche in questa gara, per la conquista della seconda e della terza posizione, si deve ricorrere alle battute finali, quando Giulia Romeo della Violettaclub, con un balzo finale riesce ad avere la meglio “sul filo di lana” su Roberta Leonetti dell’Atletica Fiamma Catanzaro; per entrambe le atlete lo stesso riscontro cronometrico di 17:39. Spyridoula Souma, (Cosenza K42), atleta avvezza alla conquista di allori importanti nel mezzofondo, ma soprattutto nel fondo, come da facile pronostico, porta a termine le sue fatiche chiudendo i sei giri del percorso di gara, pari a 8 km, col tempo di 33:17. Al secondo posto giunge al traguardo Chiara Raffaele, rappresentante dell’Atletica San Costantino e in terza posizione giunge Nella Zofrea dell’Hobby Marathon di Catanzaro. La classifica provvisoria, dopo la prova odierna del C.d.S. di cross, vede al primo posto la Cosenza K42, che ha dominato nella categoria maschile e femminile assoluta, mentre al secondo posto per entrambe le classifiche, l’Hobby Marathon di Catanzaro. Per quanto riguarda la classifica cadetti, questa viene vinta dalla Zagara di Sant’Ilario dello Ionio, mentre quella della categoria allievi dalla Polisportiva Magna Graecia di Cassano. La cerimonia di premiazione di atleti e società vede l’intervento di Nicola Derito, Sindaco dell’Amministrazione Comunale di San Costantino Calabro che ha sostenuto l’organizzazione della manifestazione, che ha avuto pure il valido sostegno degli amici della locale Protezione Civile. Per la definizione del titolo regionale del C.d.S. regionale di cross per il settore assoluto, l’appuntamento è rimandato al 7 febbraio prossimo a Jonadi dove verrà disputata la seconda fase regionale.
fonte: fidalcalabria.it