Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Volley, B2 femminile – Il progetto del Cav Gallico: tradizione,cauto-finanziamento, vivaio

Volley, B2 femminile – Il progetto del Cav Gallico: tradizione,cauto-finanziamento, vivaio

L’ultimo tassello di un percorso di passione e tenacia, è stato il grande successo ottenuto a Palermo, nella recente difficile trasferta che ha opposto le ragazze in giallo-blu alle rivali siciliane. Ma è in senso lato,che la società Cav Gallico costituisce un mirabile esempio di programmazione ed auto-sostentamento. Sono tante le realtà sportive calabresi che con sacrifici e dignità portano avanti i loro programmi, in una terra difficile che invece con lo sport maggiormente incentivato, troverebbe un veicolo più diretto ed efficace per alleviare il disagio sociale giovanile. Fra queste il Centro Addestramento Volley, si distingue per una peculiarità che la rende preziosa per il territorio: la grande cura del vivaio. Il gruppo di lodevoli dirigenti, tutti giovani e della zona, è composto da commercianti e professionisti, uniti dal comune intento di regalare al proprio rione una realtà importante e soprattutto duratura nel tempo: Demetrio Modafferi,Domenico Chirico,Francesco Giustra,Carmelo Giordano,Davide Romeo,Giuseppe Sraniti e Giuseppe Cartisano,non lesinano energie e risorse per portare avanti il loro impegno sul territorio. Il 2012 ha visto una cavalcata trionfale verso la promozione in B2, segnata da zero sconfitte stagionali. La responsabilità era grande, visti i trascorsi prestigiosi della pallavolo gallicese nella massima serie, con giocatori, allenatori e sostegno della gente, tramandati alla memoria di questo popoloso quartiere.Il dogma di oggi,non è quindi il solo mantenimento di questa difficile categoria, ma soprattutto la ricerca della continuità e dell’ottimizzazione delle risorse interne: l’esplorazione e la valorizzazione dei potenziali talenti del vivaio, sono infatti gli unici fattori che potranno consentire al Cav in prospettiva di ridurre le spese, creando un indotto stabile ed autosufficiente. Disporre di atleti competitivi in casa, diminuirà infatti la necessità di dover ricorrere all’acquisto di cartellini presso altre società, con i benefici del caso. La valenza sociale deriva dal consentire a bambini e ragazzi del posto, di praticare un attività sportiva salutare,coinvolgente ed aggregante. Il seguito di tifosi di cui gode il Cav poi, è ben noto nella serie B femminile. Decine e decine di ragazzi che tramite la folta presenza in ogni partita, anche quelle in trasferta, alimentano l’entusiasmo per questa preziosa realtà. Viaggi in pullman e in macchina anche nell’alta Calabria o nella Sicilia occidentale, non spaventano i tifosi giallo-blu, pronti a sobbarcarsi centinaia di km per sostenere le ragazze. Una presenza costante e fragorosa,che non ha forse eguali nella categoria per passione e continuità di impegno. Il PalaBoccioni di Gallico Superiore inoltre, è una struttura gestita interamente dalla società Cav, come ulteriore straordinario incentivo alla crescita della collettività locale.