Home / Sport Strillit / BASKET / Basket serie C – Parte con un successo il 2016 per il Basketball Lamezia (79-67)

Basket serie C – Parte con un successo il 2016 per il Basketball Lamezia (79-67)

TABELLINO – LAMEZIA: Flavo 5, Torcasio 3, Coluccio 13,G.Bosone, Molianaro, M.Bosone 5, Antonicelli 4, Rubino 17, Fragiacomo 4, Russo 18, Gaetano 9, De Luca 1. Coach Iracà ass. Lazzarotti 2° ass. Mascaro

VILLA: Versace, Abbruzzini, Meduri 21, Vinci 6, Costabile 21, Laganà 2, Rappocciolo, Pirasi, Barreca 8, Ventra 6, Costroneo, Cernescu 3.

ARBITRI: Nocera – Sposato.

LAMEZIA TERME – Parte nel migliore dei modi il 2016 nel campionato di Serie C Silver. Il Basketball Lamezia davanti ad un PalaSparti super ha avuto la meglio sul Villa S.Giovanni. Gli ospiti dopo l’esonero di coach Nusco hanno affidato la guida tecnica a Giuseppe Cotroneo nel ruolo di allenatore-giocatore. Il quintetto di coach Iracà si presentava con una grande sorpresa ai nastri di partenza del nuovo anno. Stiamo parlando del ritorno sui parquet Calabresi di Gennaro Rubino che non ha fatto attendere il pubblico lametino, accorso in massa allo Sparti. Inizio timido dei locali che si affidano alle giocate offensive di un Russo sempre ispirato contro i villesi,25 per lui nella gara di andata. Gli ospiti si affidano alle giocate del mancino Costabile riuscendo a rimanere attaccati al match.Molto nervosismo tra le fila nero-verdi sempre tenuto a bada dalla coppia arbitrale che è riuscita a spegnere sul nascere le proteste degli ospiti. Lamezia non riesce a sfruttare il nervosismo degli avversari e si ritrova all’ultimo possesso del quarto con soli 2 punti di vantaggio. Esordio con il botto di Rubino che brucia la sirena di fine quarto inventando una tripla allo scadere. In apertura di secondo parziale è Meduri a fare la voce grossa aprendo un parziale di 17-2. I lametini sembrano subire il momento difficile e vanno sotto fino al meno 12 con cui si va al riposo lungo. Coach Iracà scuote i suoi e il rientro in campo è spettacolare. Difesa alta e tanta pressione permettono il recupero e il sorpasso in un amen ai lametini. Villa è annichilito. 11-0 di parziale in apertura di terzo quarto e partita riaperta subito. Il PalaSparti spinge i giallo blu che continuano a macinare gioco e punti ribaltando completamente la gara. Il terzo quarto dice 26-8 per i locali che vanno all’ultimo riposo avanti di 6. La partita aumenta di intensità grazie alla marcia in più ingranata dai lametini che continuano ad aprire il campo e trovare sempre libero il cecchino Rubino che all’esordio ne scrive 17 a referto ben coadiuvato dai 18 di Russo e dai 13 di Coluccio. Il match è indirizzato verso i giallo blu, ma Villa non molla mai cercando sempre di ricucire lo strappo. Il divario non verrà mai colmato e i lametini festeggiano la prima vittoria del 2016 davanti al pubblico delle grandi occasioni. Complimenti a Villa che darà filo da torcere a chiunque durante il campionato grazie alle giocate del totem Meduri e del dinamico Costabile (42 punti in due equamente suddivisi). Lamezia non si ferma mai e dopo il turno infrasettimanale dell’epifania sabato dovrà andar a far visita ad una rediviva Crotone, che dopo l’ingaggio di Batista e la presenza continua di Venuto ha aumentato di molto il proprio potenziale.

Gennaro Rubino: “E’ stata una grande emozione scendere nuovamente in campo davanti ai miei tifosi. Il palazzetto era pieno, come negli anni migliori, e a dir la verità anche io avevo un po di paura. Non è facile tornare in campo a 40 anni, ma la voglia è sempre la stessa e oggi sono contento di aver aiutato i miei compagni a portare a casa due punti importantissimi. Ringrazio il pubblico che è stata la vera marcia in più”.