Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Sportin Locri, il presidente Armeni: “Ora non chiudiamo. Ma intanto mi dimetto…”

Sportin Locri, il presidente Armeni: “Ora non chiudiamo. Ma intanto mi dimetto…”

Lieto fine, per adesso. Lo Sporting Locri dopo le polemiche e il caos delle ultime settimane sarà regolarmente in campo il 10 gennaio nella gara di campionato contro la Lazio. Il presidente Armeni ha dichiarato: “Per il momento non chiudiamo ma dovremo trovare altri soci. Abbiamo rassegnato le dimissioni, io e gli altri componenti del precedente assetto  ma lasciamo una società con i conti in ordine. Non abbiamo alcun debito e anche gli accordi economici con le giocatrici e l’allenatore sono stati saldati entro il 31 dicembre scorso”.

Al Palasport di Locri sarà una domenica di festa, con la diretta tv su Raisport 1 e la solidarietà piovuta da tutte le istituzioni calcistiche. Da capire però il futuro della squadra di calcio a 5 femminile, finita al centro delle discussioni mediatiche dopo le minacce ricevute nelle scorse settimane. Il presidente Armeni, a cui è stata anche assegnata una tutela dalle forze dell’ordine, non ne vuole sapere di fare passi indietro: “Le condizioni dovute alla mancanza della necessaria serenità che mi hanno portato a lasciare rimangono tutte. La speranza è che in questa fase di transizione, grazie alla disponibilità del sindaco Calabrese, possano affacciarsi nuove figure imprenditoriali disposte a rilevare la società”.