Home / Sport Strillit / BASKET / Basket serie A2 – Si chiude il girone d’andata, Viola a Rieti

Basket serie A2 – Si chiude il girone d’andata, Viola a Rieti

di Domenico Durante – LA CITTA’: Rieti, 47 698 abitanti, è capoluogo dell’omonima provincia ed è capitale della regione storica della Sabina.

Ritenuta dagli autori dell’età classica il centro geografico d’Italia (Umbilicus Italiae), Rieti sorge nella fertile Piana Reatina alle pendici del Monte Terminillo, sulle sponde del fiume Velino,

Il centro di Rieti si trova a un’altitudine di 405 m s.l.m.

La piana si estende per circa 90 km² ed è racchiusa dai Monti Reatini (tra cui il Monte Terminillo) ad est, dai Monti Sabini ad ovest ed è tagliata dal fiume Velino.

Nel 1923 il territorio di Rieti fu scorporato dall’Umbria ed inserito nella provincia di Roma.

Risale all’epoca del fascio la sua istituzione a provincia.

Si trova su una delle principali arterie la SS 4 via Salaria, una strada extraurbana secondaria a carreggiata unica che collega Roma ad Ascoli Piceno e al mare Adriatico.

La città è servita dalla stazione di Rieti, posta lungo la ferrovia Terni-Sulmona, con frequenti treni per Terni e L’Aquila.

Roma non è direttamente raggiungibile via treno se non con un cambio a Terni o raggiungendo via gomma una stazione della ferrovia Orte-Roma, su cui operano i treni della linea regionale FL1, la più vicina delle quali è quella di Fara Sabina-Montelibretti nella bassa Sabina.

Arrivano da Rieti: Montanelli, Gianni Letta, Lucio Battisti, Renzo De felice, Francesco Marini e per lo sport, il mitico allenatore Manlio Scopigno, Howe e Dionisi

IL BASKET A RIETI
Se c’è una passione comune a Rieti, che unisce al di là delle opinioni e dei credo personali, che fa battere insieme i cuori ed inneggiare i colori della città, questa è probabilmente la pallacanestro.

Da sempre il capoluogo sabino ha rappresentato una piazza importante per la palla a spicchi che qui ha vissuto gloriosi trascorsi, tra cui la vittoria della Coppa Korac di cui quest’anno ricorre il trentacinquesimo anniversario. Il basket ha vissuto a Rieti dei cicli più o meno lunghi: la nascita, la serie A e, purtroppo, la scomparsa.

Nel panorama cestistico reatino si è affacciata recentemente la NPC che dopo aver militato per circa trent’anni nelle minors, con il nome Nuova Pallacanestro Contigliano si è trovata nella stagione 2012/13, con il ripescaggio in Serie B e il trasferimento da Contigliano a Rieti, a rappresentare il basket amarantoceleste.

Il suo presidente Giuseppe Cattani, uomo concreto e sognatore con i piedi piantati per terra, si è dato un termine di tre anni, per concludere il progetto di riportare Rieti, per la terza volta nella sua storia cittadina, nella categoria superiore.

La NPC Rieti ha conquistato la Serie A2 davanti a circa 800 sostenitori amarantocelesti nella trionfante trasferta sul campo di Forlì, dove il 13 giugno 2015, nel suo turno di Final Four. ha battuto Agropoli 67-66,

In questa stagione

La squadra laziale si trova due punti avanti alla Viola con 12 punti, in casa il suo cammino è stato segnato da 4 vittorie e 3 sconfitte

Nel testa a testa di numeri con la viola, questa la situazione:

Rieti: media punti, 71,9 Viola 73,7

% da due 39 Viola 56

% da tre 30 Viola 34

% liberi 70 Viola 70

Valutazione lega 73 Viola 79

A Rieti prende vita ogni anno un appuntamento ormai tradizionale nel panorama sportivo reatino: il Meeting Internazionale Città di Rieti, inserito nel circuito IAAF World Challenge

È uno dei più antichi e prestigiosi d’Italia (la sua prima edizione risale infatti al 1971e nel 2010 ha festeggiato il suo 40º anniversario. L’evento regala da sempre grandi emozioni, prestazioni e record mondiali, tra cui quello di Asafa Powell nei 100 metri piani registrato in occasione dell’edizione