Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Minacce a Sporting Locri, nessun ripensamento per il presidente: “Cedo gratis”

Minacce a Sporting Locri, nessun ripensamento per il presidente: “Cedo gratis”

“Ringrazio tutti per la vicinanza ed il sostegno, ma la serenità non c’era prima e non c’è ora per cui non torno indietro. Se qualcuno è disposto a rilevare la società la cedo gratis”.

 

Nessun ripensamento, dunque. Neanche dopo la vicinanza espressa da tutto il mondo sportivo e non. Così Ferdinando Armeni, intervistato dall’Ansa, conferma la sua volontà di cessare la sua attività di dirigente e di presidente della squadra di calcio a cinque femminile di Locri, lo Sporting.

A muoverlo questa sua decisione le minacce ricevute nei giorni scorsi (leggi qui) e i  giorni di riflessione che hanno condotto ad un comunicato (leggi qui) che ha scosso profondamente quanti credono nei valori della legalità e dello sport.

“Lo Sporting Locri – ha aggiunto – ha un valore ma sono disposto a cederla a costo zero. Sarei contento se qualcuno la volesse”.