Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Guarascio: «Il Cosenza in B con l’aiuto dei tifosi. Il mercato? Cavallaro gran colpo»

Guarascio: «Il Cosenza in B con l’aiuto dei tifosi. Il mercato? Cavallaro gran colpo»

«Credo che in cuor nostro, tutti ma proprio tutti desideriamo la Serie B. Però bisogna fare i conti con la realtà. Per cui vedremo partita dopo partita». E quando il presidente Guarascio sottolinea tutti, ci mette dentro società, dirigenti, allenatore e soprattutto i tifosi. Il presidente del Cosenza lo ha detto in una lunga intervista pubblicata sull’edizione odierna del quotidiano La Provincia di Cosenza. «La nostra – ha aggiunto Guarascio – è una piccola realtà, per cui il 12° uomo in campo è importante. Il mio azionista di riferimento rimane il botteghino. I campionati si vincono pure con il pubblico, con me da solo non si va da nessuna parte. A Foggia, ultima trasferta alla quale ho partecipato, erano presenti quasi 10 mila persone». Sul capitolo pubblico, però, il massimo dirigente rossoblu è fiducioso. «Stiamo registrando dei timidi segnali che vanno verso la direzione da noi auspicata. Così come gli sponsor: quest’anno, finalmente, noto più concretezza. Tutte cose che ci possono fare ben sperare per il futuro». Sulle colonne del quotidiano brutio, il massimo dirigente del club si sofferma anche sulla prossima campagna acquisti. «Rinforzi? Intanto andremo a ufficializzare Cavallaro nei prossimi giorni, ottimo calciatore che ha scelto lui di venire a Cosenza. Per il resto so che il nostro direttore sportivo si sta muovendo. Non credo faremo grandi cose, anche perché in giro non si trova granché, a parte l’eccezione tipo Cavallaro. La cosa più importante è che noi dovremo tenerci ben stretto il gruppo attuale. E poi fare i conti con le risorse finanziarie che abbiamo a disposizione».