Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Volley, B1 maschile – Corigliano di scena a Castellana per una classica della pallavolo meridionale

Volley, B1 maschile – Corigliano di scena a Castellana per una classica della pallavolo meridionale

Domani pomeriggio, torna in campo la Caffè Aiello Corigliano. I rossoneri saranno di scena a Castellana, per una gara che si preannuncia molto interessante. I pugliesi, reduci dalla pausa, sono nei piani alti della classifica, Corigliano vuole tornare a fare punti dopo il k.o. di Aversa. Castellana è terza a venti punti, tallonata da Corigliano a sedici lunghezze. L’allenatore rossonero Michele De Giorgi – “continua il nostro tour de force. Affronteremo anche questa settimana una delle squadre meglio attrezzate del torneo ma non per questo partiamo battuti, anzi. Andremo in campo con la voglia di fare punti e di cercare in tutti i modi di imporre il nostro gioco. Stiamo lavorando molto, anche sotto l’aspetto mentale, ed ho sempre più fiducia nei miei ragazzi. La squadra è, col passare delle gare, sempre più compatta. Gradi, l’ultimo arrivato è ormai entrato nei nostri meccanismi, un’arma in più in una squadra già di per se competitiva.” Sugli avversari – “una formazione, quella pugliese, esperta e grintosa. Sarà una partita di carattere, tra due società da sempre “rivali”. Il direttore sportivo Pino De Patto – “il bilancio generale è ampiamente positivo. È un buon momento per noi, sia sotto il profilo societario che sportivo. La squadra è stata migliorata, la società gode di ottima salute, speriamo di rivedere presto il nostro meraviglioso pubblico festante sulle tribune. Il calendario è per noi molto impegnativo ma siamo nelle condizioni di fare bene. Affronteremo Castellana e Latina, tra le più forti della categoria. Sono fiducioso, nelle gare toste diamo sempre tutto.” Per la gara di domani, tutti disponibili i ragazzi del presidente Cilento. I probabili in campo per Castellana : Di Noia al palleggio, Cazzaniga opposto, Scio ed Astarita schiacciatori, centrali Barbone e Ferraro, libero Rinaldi.