Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Roselli: “Con l’Andria è dura ma vorrei il Cosenza a 28 punti al giro di boa”

Roselli: “Con l’Andria è dura ma vorrei il Cosenza a 28 punti al giro di boa”

Il primo pensiero di Giorgio Roselli aprendo la conferenza stampa che precede la gara con l’Andria è per il capitano che da oggi ha iniziato il suo percorso di recupero dall’infortunio subito in allenamento: “Siamo dispiaciuti, per la qualità del giocatore, ma soprattutto per il ragazzo. La sfortuna si è accanita. L’anno scorso recuperava da un lungo stop, poi quell’entrata brutta a Foggia, quest’anno la schiena, ora quest’altra cosa. Io l’ho scelto come capitano dopo qualche giornata perchè ho visto in lui la persona giusta. Gli toccherà un mese di tutore, poi si vedrà. Non è possibile ora dare tempi. Questo è il calcio. La Mantia è partito in modo positivo e  stava facendo bene, ha un problema che per fortuna è superabile. Presto sarà pronto. Lo avremo nelle prime giornate del 2016. Domani tornerà dal primo minuto Fiordilino, forse avrebbero giocato entrambi domani, è possibile che Luca abbia un impatto diverso soprattutto nella vostra valutazione, oggi ci si aspetta tanto da lui. Potrebbe piacervi di meno. Per lui che ha dimostrato di essere all’altezza e deve confermarsi è più difficile, ma ha il carattere giusto per fare bene. Il mercato è l’ultimo dei miei problemi, io alleno non chiedo nulla, alleno chi ho. In un contesto particolare anche l’anno scorso non abbiamo cambiato. Io faccio un altro mestiere portare i giocatori ad essere utili alla squadra. Il Presidente e Meluso sono addetti a queste cose ma non ci penso ora. L’Andria è partita bene, ma non è più una sorpresa…  è a pochi punti da noi  e dopo quindici partite i valori sono questi. Fa parte del secondo lotto di forza, fuori casa va molto bene. Ho avuto alcuni giocatori Stendardo, Tartaglia e ne hanno altri di qualità come Cortellini e qualche giovane. E’ una partita difficile. Ma non mi risulta che si siano fatte partite facili. Non ci saranno molte novità, è difficile per noi, il gruppo vale più di un giocatore… potrebbe esserci spazio per Vutov. Non guardiamo chi sta sopra, ma ci piacerebbe stare il più vicino possibile alle prime quando mancheranno poche giornate al termine. Mi piacerebbe chiudere a 28 punti il girone d’andata”.

Fonte: www.ilcosenza.it