Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Pallamano – C’è la Coppa Calabria, la Puliverde Crotone sfida il Th Reggio Calabria

Pallamano – C’è la Coppa Calabria, la Puliverde Crotone sfida il Th Reggio Calabria

Per fortuna c’è la Coppa Calabria. Continua l’attività della Puliverde Crotone che domenica sarà impegnata nel suo esordio in Coppa contro il Team Handball Reggio Calabria. Formula molto originale quella studiata dalla federazione regionale. Gli impegni di Coppa saranno tre a ridosso delle festività. Il primo si terrà domenica a Terranova da Sibari, il secondo a Crotone nel periodo di carnevale e il terzo a Reggio Calabria a ridosso delle festività di Pasqua. Le partite dei concentramenti saranno solo due e le squadre si sfideranno in due tempi da venti minuti ciascuno. Essendo quattro le squadre (quella che compongono il campionato di serie B) tutte si incontreranno in una sola occasione. Alla fine vincerà il titolo la squadra che avrà totalizzato un maggior numero di punti. Domenica i padroni di casa dell’Amatori Terranova ospiteranno il Rhegion Club di Reggio Calabria e la Puliverde Crotone giocherà contro il Th Reggio Calabria. Le due vincenti poi si incontreranno in una sfida che però non assegnerà punti per l’assegnazione del trofeo. A tutte le manifestazioni infatti è associato poi un altro trofeo che si aggiudicherà la vincente della finale. Nel primo turno di Coppa Calabria è infatti inserito il decimo memorial Diodati. Una buona formula che permette così alle squadre di disputare nell’anno un discreto numero di incontri, nonostante un numero di squadre non altissimo.

La Puliverde si reca nel centro cosentino con il chiaro intento di raccogliere punti per la coppa, ma è chiaro che poi vuole anche conquistare in seconda battuta il memorial. I tecnici Antonio Cusato e Stefano Liviera devono comunque continuare a fare la conta degli uomini visto che le assenze sono pesanti e numerose. I due però non si scoraggiano perché sanno che chiunque manderanno sul parquet farà di tutto per non far rimpiangere i compagni. Sarà comunque un’occasione per fare giocare i più giovani e i giocatori che in campionato trovano meno spazio.