Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio Eccellenza – Gallico Catona–Acri, Ripepi vuole sfatare il tabù interno

Calcio Eccellenza – Gallico Catona–Acri, Ripepi vuole sfatare il tabù interno

Il portiere “fuori quota” Orazio Barillà alla Palmese, mentre dall’Aurora arriva il jolly Antonio
Cormaci. Ultime ore per definire l’indispensabile arrivo di una prima punta (Saffioti?)
Leo Gatto fa nuovamente “sognare” il Gallico Catona che espugna Taurianova con il più classico dei
punteggi. Bellissima la rete del neo arrivato (il suo è un ri- ritorno), a Taurianova le sue giocate hanno deliziato gli esteti del calcio.
“Sono felicissimo, esordisce così Leo Gatto, al rientro da Taurianova. L’ambiente di Catona, continua Gatto, riesce a galvanizzarmi, spero di rendermi utile alla causa”. Sin qui il taciturno centrocampista che è cresciuto nelle giovanili della Juventus, l’anno scorso una breve parentesi a Roccella il ritorno a Gallico, quest’anno ad Isola Capo Rizzuto e il ricongiungimento sempre con il Gallico Catona.
Ottima visione di gioco, un play maker dai piede vellutati, abilissimo nelle “palle inattive”.
La quarta vittoria esterna a Taurianova ha riportato entusiasmo, il ritorno di Leo Gatto è stato propizio.
E’ il secondo successo targato Salvatore Ripepi che adesso deve sfatare solo il tabù
interno. A Taurianova è ritornato al gol (terzo sigillo personale) anche il giovane e promettente Manuel Monorchio.
Le due trasferte consecutive di Trebisacce e Taurianova vanno agli archivi, un mese trascorso
costellato da tanti eventi, le dimissioni di De Leo alla decima, la soluzione interna Salvatore Ripepi, l’apertura del mercato di riparazione, la “colonia siciliana” che va via (Conti, Scariolo, Casisa), lo stesso Calarco e Orazio Barillà, gli arrivi di Leo Gatto, De Maio, Nocera e dell’èsterno Vincenzo Cristiano proveniente dal Reggio Calabria, di Antonio Cormaci dell’Aurora e ora l’assalto per l’indispensabile arrivo della prima punta.
22 punti in graduatoria, 6 in quattro gare per Salvatore Ripepi. Due vittorie e due sconfitte.
In casa due vittorie, due pareggi, due sconfitte , 9 gol fati, 4 subiti. Fuori casa 4 vittorie, 2 pareggi, 2 sconfitte, sette reti fatte, nove subite.
E domenica si affronta l’Acri, compagine di qualità. Un’altra gara verità per definire nuove strategie e programmi, monitorando, cosa fondamentale, il bilancio economico. Acri avanti in graduatoria di due punti.
Ambiente in cerca di nuovi stimoli ma anche di tranquillità e unità d’intenti, è una priorità la conferma della categoria e poi… togliersi qualche soddisfazione e valorizzare la “linea verde”.
Gli uomini del patron Violante vogliono chiudere con il botto il 2015 e il girone d’andata. In casa il Gallico Catona non vince dal 18 ottobre.
Giuseppe Calabrò