Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Con Cavallaro meno spazio per Vutov, il quale ha chiesto di lasciare il Cosenza

Con Cavallaro meno spazio per Vutov, il quale ha chiesto di lasciare il Cosenza

di Valter Leone – Oggi pomeriggio primo allenamento in rossoblu di Giovanni Cavallaro. L’ex attaccante del Foggia sarà il primo rinforzo per Roselli, anche se per l’ufficialità bisognerà attendere ancora un po’ di giorni. Un colpo importante, per un Cosenza che evidentemente se la vorrà giocare assieme alle altre pretendenti per un posto nei playoff, anche se da parte del club si dirà che si tratta di un calciatore che dovrà contribuire a raggiungere l’obiettivo prefissato (migliorare il 10° posto della passata stagione), il prima possibile…

A questo punto bisognerà capire cosa accadrà in uscita. Certamente il difensore Soprano (mai utilizzato in campionato) e l’attaccante Ventre (soltanto 23′ in campo a Messina) faranno ritorno al Genoa, e questa non è una novità. Ormai lo sanno anche i muri del Gigi Marulla che i due giovani (classe 96) non hanno per nulla convinto lo staff tecnico, altrimenti avrebbero giocato di più. Evidentemente non sono ancora pronti per la Lega Pro. Entrambi verranno rimpiazzati da altri giovani anche se a gennaio individuarne dei bravi sarebbe come provare a scalare l’Everest…

Nelle ultime ore si è aggiunto il terzo nome nella lista dei partenti: il giovane bulgaro Antonio Vutov, pure lui classe 1996. Con l’arrivo di Cavallaro è chiaro che per l’attaccante di proprietà dell’Udinese significa scivolare come quinta scelta nelle gerarchie di Roselli: prima di lui ci sono i vari Arrighini, Raimondi, La Mantia e appunto Cavallaro. Una situazione che non gradisce il calciatore e soprattutto chi è convinto di avere tra le mani il fuoriclasse del futuro. Ecco che sarebbe stato chiesto a chiare lettere di andare via, perché vuole più spazio (finora ha collezionato 7 presenze con 149′ giocati). Che a Cosenza nessuno gli può garantire. In queste ore il ds Meluso sta discutendo con l’Udinese, società proprietaria del cartellino. Per cui anche Vutov è destinato a lasciare il Cosenza, senza aver lasciato traccia di lui. Così com’era capitato un po’ di anni addietro al suo connazionale Peter Zhabov…