Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 serie A2 – Il Catanzaro cede in casa all’Augusta. Classifica preoccupante

Calcio a 5 serie A2 – Il Catanzaro cede in casa all’Augusta. Classifica preoccupante

Davvero un peccato per il Catanzaro C5 che nel recupero di campionato disputato al Palasport di S. Elia viene sconfitto da un’Augusta priva per infortunio del suo fuoriclasse Jorginho ma comunque cinica e spietata nello sfruttare gli errori dei padroni di casa. I ragazzi del presidente Alfieri avrebbero sicuramente meritato un risultato diverso per la grande prova di carattere e cuore fornita oggi, ma i troppi errori sotto porta hanno impedito di portare a casa qualche punto fondamentale per uscire dalla zona rossa della classifica.

I due allenatori scendono in campo con i migliori quintetti a loro disposizione, ovvero Tatonetti, Salomao, Vitor Hugo, Osvaldo e Iozzino per il Catanzaro e Soso, Diogo, Fortuna, Creaco e Scheleski per l’Augusta. Nei primi cinque minuti di partita Iozzino e Vitor Hugo da una parte e Scheleski e Fortuna dall’altra impegnano gli attenti Tatonetti e Soso; mister Rinaldi come suo costume ricorre subito alla tattica del portiere di movimento, ma al 12’ un pasticcio a metà campo tra il portiere siciliano e Scheleski permette ad Osvaldo di intercettare palla con il portoghese che però ritarda inspiegabilmente la conclusione verso la porta sguarnita permettendo alla difesa avversaria di sventare il pericolo.

Al 14’ è il giovane Muccari che non sfrutta un assist magistrale di Vitor Hugo e a pochi passi dalla linea di porta manda incredibilmente fuori, mentre al 17’ è Osvaldo a colpire il palo con un gran tiro. Nel finale Tatonetti si supera due volte su Scheleski, nettamente il migliore dei suoi, dall’altra parte Soso compie un vero miracolo su Iozzino lasciato solo in area blindando lo 0-0 sul quale si va al riposo.

La ripresa si apre con il diffidato Salomao che, prima riceve un giallo pesantissimo che gli impedirà di essere presente nel fondamentale incontro di sabato prossimo contro il Catania, ma che poco dopo impegna per due volte severamente l’ottimo Soso che sventa la minaccia. Al 3’ arriva per l’Augusta un rigore causato da un fallo di mano in piena area di Vitor Hugo che viene trasformato con un bolide sotto l’incrocio da Diogo, il Catanzaro non ci sta e attacca a testa bassa andando vicino al pareggio con Osvaldo, tiro sventato sulla linea da Creaco, e con i tiri di Salomao, Calabrese e Vitor Hugo tutti murati dall’attenta difesa siciliana.

Tra l’8’ e il 10’ accade di tutto con Muccari che perde due volte palla esponendo la sua difesa a due micidiali ripartenze sventate prima da Tatonetti e poi da Calabrese, con il portiere giallorosso che nella mischia riceve un colpo da un avversario tentando poi di raggiungerlo per chiedere spiegazioni e con un dirigente degli ospiti che con troppa veemenza tenta di difendere il proprio giocatore accendendo un piccolo parapiglia che comunque si conclude senza particolari conseguenze. Alla ripresa del gioco Scheleski da posizione decentrata lascia partire un gran diagonale che si insacca nella rete ospite portando a due le reti di vantaggio dei siciliani, mister Lombardo vedendo i suoi in difficoltà corre ai ripari e fa entrare Calabrese come portiere di movimento e la mossa si rivela azzeccata perché prima al 14’ con lo stesso numero 12 giallorosso e poi al 16’ con Iozzino il Catanzaro pareggia meritatamente i conti.

Negli ultimi minuti, dopo la doppia occasione fallita da Salomao e Osvaldo a pochi passi da Soso, arriva al 18’ l’ingenuo sesto fallo di Iozzino che manda l’Augusta al tiro libero che Scheleski trasforma con una bordata sotto la traversa contro la quale Tatonetti nulla può.

I padroni di casa reinseriscono subito il portiere di movimento e l’occasionissima per pareggiare capita a sui piedi di Iozzino che, a pochi secondi dal termine, tira a botta sicura dal limite dell’area con Soso ormai a terra mandando però incredibilmente alto il pallone e consegnando di fatto la vittoria nelle mani dei siciliani che consolidano così il loro terzo posto in classifica mentre i calabresi con questa sconfitta rimangono al terzultimo posto.

Tabellino

CATANZARO C5 – AUGUSTA 2-3
CATANZARO C5: Tatonetti, Iozzino, Osvaldo, Salomao, Vitor Hugo, Pugliese, F. Frustace, Muccari, Calabrese, Cosentino, Scarpino, Zerbo. All. Lombardo
AUGUSTA: Soso, Creaco, Fortuna, Diogo, Scheleski, Carbonaro, Cannata, Indomenico, Modou, Messina, Ranno, Ghirlanda. All. Rinaldi
ARBITRI: Marangi e Tafuro Brindisi (cron. Candeliere di Catanzaro)
MARCATORI: st 2’43” Diogo (A), 9’03” Scheleski (A), 14′ Calabrese (CZ), 15’09” Iozzino (CZ), 17’14” Scheleski (A)
fonte: calabriafutsal.it