Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 serie B – L’Odissea 2000 batte la Futura e si piazza al secondo posto

Calcio a 5 serie B – L’Odissea 2000 batte la Futura e si piazza al secondo posto

ODISSEA 2000 – POLISPORTIVA FUTURA 4 – 2

MARCATORI: 4’12 p.t. Scervino, 14’52’’ p.t. Scervino, 16’48’’ p.t. Votano, 5’47’’ s.t. Segovia, 15’57’’ s.t. Campolo, 19’42’’ s.t. Pizetta.

Operazione sorpasso riuscita per l’Odissea 2000 che batte la Polisportiva Futura per 4 a 2 e si prende la seconda posizione della classifica. La partita, come ci si aspettava viste le potenzialità delle due contendenti, è stata intensa e tirata fino al suono finale della sirena. La squadra gialloblù si è fatta preferire per qualità di gioco e per numero di azioni da rete; mentre la Futura, orfana dello squalificato Martino è apparsa un po’ macchinosa nella costruzione del gioco e poco incisiva in avanti. Per i gialloblù da segnalare l’ottimo esordio, bagnato anche con un gol, del neo acquisto Sergio Segovia. La partita – Sin dalle prime battute la gara regala emozioni. Dopo le schermaglie iniziali portate da Scervino ed Ecelestini, l’Odissea 2000, nel corso del quinto minuto, confeziona la rete del vantaggio: ripartenza fulminea con Pizetta che serve sul secondo palo Scervino che batte il portiere reggino. La formazione di casa ha la possibilità di raddoppiare, ma, Scervino e Dudù vengono stoppati dall’estremo difensore ospite, e Segovia trova il palo a bloccargli la via del gol. La rete del 2 a 0 arriva al 14’52’’ e la firma ancora Scervino che ruba palla in area reggina a Da Silva e la mette alle spalle di Aquilino. La Futura prova a reagire e dopo aver sfiorato il gol con Ecelestini (bravo Gervasi a respingere di piede la sua punizione), accorcia le distanze con una conclusione di Votano al 16’48’’. Nel finale di primo tempo l’Odissea 2000 ha due ottime opportunità per segnare: nella prima un difensore devia il tiro ravvicinato di Pizetta; nella seconda Aquilino in uscita chiude lo specchio della porta a Sapinho. Anche l’avvio del secondo tempo è scoppiettante: dopo 30 secondi Russo cicca la palla a due passi dalla linea di porta; sull’altro fronte Gervasi deve intervenire per fermare la conclusione di Da Silva. Al 5’47’’ l’Odissea 2000 segna il tris con una splendida azione di Segovia che dribbla Ecelestini e batte Aquilino con un preciso diagonale. A questo punto mister Alfarano prova a giocare per qualche minuto con il quinto uomo, ma, la Futura non riesce a scardinare la difesa di casa. La partita scivola via senza grossi sussulti fino al 15’57’’ quando gli ospiti, che ripropongono dal tredicesimo minuto la tattica del portiere in movimento, riescono a trovare il gol con Campolo. La Futura a due minuti dalla fine schiera nuovamente il quinto uomo per cercare il gol del pareggio, questa volta, però, la tattica sortisce l’effetto contrario in quanto Pizetta, segna il poker con un tiro dalla propria area di rigore.

CATAFORIO – REAL ROGIT 2 – 3
Marcatori: Oliva (C), Cofone (R), Gregorace (C), Cofone (R), Cofone (R)

Il Real Rogit esce dalla serie di risultati negativi (tre sconfitte nelle tre precedenti uscite per la squadra di mister Tuoto) espugnando il campo del Cataforio per 2 – 3 grazie ad una grande prova di squadra e ad un Mario Cofone in giornata di grazia, autore di una tripletta. Con i tre punti odierni i rossanesi si mantengono nelle zone alte della classifica e rispondono a distanza alle vittorie di Real Cefalù e Villa Passanisi.
Partita dura per il Rogit, contro un Cataforio affamato di punti che profonde il massimo sforzo e trova per primo la via della rete grazie ad Oliva. La reazione degli uomini di mister Tuoto non si fa attendere ed il meritato pareggio arriva grazie al goal di Cofone. I padroni di casa non si scompongono e tornano a macinare gioco, riportandosi in vantaggio con Gregorace. La partita si mantiene sempre molto bella e vivace, con occasioni da entrambi i lati e con il Rogit che preme alla ricerca del pareggio, che arriva ancora grazie a Cofone. Lo stesso Cofone poi è protagonista del completamento della rimonta in favore degli ospiti, che mettono la freccia e sorpassano sul 2 – 3. A poco meno di tre minuti dal termine il Cataforio prova la carta del portiere di movimento, ma il Rogit si difende molto bene non concedendo chance alla squadra di casa e mantenendo il goal di vantaggio fino al termine della partita.

KROTON – META 1 – 3
Marcatori: Petriglieri rig. (M), Gomes (M), Musumeci (M)

Prosegue la serie di sconfitte del Kroton, che viene superato sul proprio terreno di gioco dalla capolista Meta per 1 – 3, ma ai pitagorici resta sicuramente l’onore delle armi ed il merito di aver evitato un passivo eccessivo contro una corazzata che di fatto sta ammazzando questo girone G campionato di Serie B (otto vittorie su otto per i siciliani).
Il Kroton si difende bene lungo tutta la prima frazione; a dimostrazione di ciò, i catanesi trovano la via del vantaggio solo grazie ad un rigore concesso dagli arbitri e trasformato implacabilmente da Petriglieri. Il predominio territoriale del Meta non riesce a produrre altre reti fino alla pausa.
Nella ripresa i ritmi non accennano ad aumentare, con i siciliani che gestiscono il vantaggio ed arrotondano il punteggio fino a chiudere virtualmente i giochi, portandosi sullo 0 – 3 per effetto delle marcature di Gomes e Musumeci. Nell’ultimo minuto di gioco il Kroton riesce ad accorciare le distanze su calcio di rigore, ma è troppo tardi per poter pensare ad una rimonta.

REAL CEFALU’ – SANT’ISIDORO 8 – 3
VILLA PASSANISI – NISSA 7 – 0

fonte: calabria futsal.it