Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5, Serie C2/B – Impresa della Ludos Vecchia Miniera a Vibo

Calcio a 5, Serie C2/B – Impresa della Ludos Vecchia Miniera a Vibo

Trasferta insidiosa per la Ludos in quel di Vibo contro una squadra ben attrezzata che vanta tra le sue file il capocannoniere del campionato. Ma nulla fa paura alla Ludos di questi tempi, un cuore e una grinta che rispecchiano quelli della Società intera, ma soprattutto dello “stregone” Iracà, che nonostante debba rinunciare per infortunio a Tiziano trova in uno straordinario Mastroianni il suo Superman. Ottimo approccio alla gara per i neroarancio che arrivano più volte sotto rete, sin dalle prime battute ma un Santisi in giornata no, ne condiziona la fase realizzativa. Come spesso succede, agli errori degli uni si contrappongono quasi sempre i successi degli altri, cosicché al 9’ la Ludos viene colpita da Cimato. Il vantaggio dei padroni di casa però dura pochissimo, il tempo di mettere la palla al centro del campo ed un gran goal di Dascola  riporta la partita sulla parità. La Ludos non si ferma e continua a costruire gioco come oramai ci ha abituati da tempo. Al 16’ sale in cattedra Quattrone che su punizione porta i suoi in vantaggio. Gestisce e costruisce ma soprattutto spreca tanto quest’oggi la Ludos, il Vibo capisce il momento e vorrebbe approfittarne ma un super Mastroianni non permette ai giocatori di casa di giungere al pari. Al 25’ finalmente Cutellè riesce a sbloccare questa fase negativa concludendo in rete l’assist che capitan Minniti gli serve sotto porta. L’1-3 per gli ospiti mette un po’ di frustrazione ai padroni di casa, la partita si fa più dura ed un minuto più tardi, una brutta entrata costa il rosso ad un giocatore Vibonese. La Ludos ne approfitta e con l’uomo in più, gestisce la palla e punisce ancora con Dascola al 28’. Il 4-1 per i ragazzi neroarancio sembrava voler chiudere la prima frazione, ma nel recupero concesso dal Direttore di Gara, complice una disattenzione difensiva, Mandarano su calcio piazzato accorcia, mandando le squadre negli spogliatoi sul risultato di 2-4. Nel secondo tempo si assiste ad gara molto nervosa e spezzettata spesso dal Direttore di Gara per gli innumerevoli falli. Al 52’ è ancora il Vibo ad andare in rete con Cimato, ma non è una bella partita quella a cui si assiste nel finale dove torna protagonista ancora il D. di G. che prima lascia correre troppo su alcuni falli al limite del consentito, e poi espelle ben tre persone tra Dirigenti e giocatori, uno dei quali è il nostro Cutellè (doppia ammonizione) che lascia la sua squadra nei minuti di recupero in inferiorità numerica. Per fortuna e per bravura, diremo noi, la Ludos ha testa, cuore e tanta grinta e riesce a portare a casa una vittoria importantissima per la classifica, su un campo difficilissimo. Il Soverato sembra non volessi fermare, andando a vincere a Locri ma la Ludos c’è e non molla un centimetro.