Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Il Cosenza chiede strada al Melfi per rimanere agganciato alla zona playoff

Il Cosenza chiede strada al Melfi per rimanere agganciato alla zona playoff

di Valter Leone – Al di là delle dichiarazioni di facciata, del tipo partita difficile, c’è grande equilibrio, i punti in classifica non fanno la differenza e così via, diventa difficile non dire che il Cosenza è favorito sul Melfi. Oltre ai numeri (2 vittorie, 4 pareggi e 7 sconfitte per i lucani in 13 partite di campionato), è l’organico a fare la differenza. Quello a disposizione di Roselli è nettamente superiore al gruppo che da due settimane allena Ugolotti. Non è il Melfi dei Caturano, Tortori, Agnelli senza dimenticare oi Perina, Pinna e Guerriera oggi in rossoblu. Poi è chiaro, la bellezza del calcio sta anche nel fatto che di partite dall’esito scontato non ce ne sono. Di certo non sarà una passeggiata, nonostante al Gigi Marulla a parte l’Akragas che è risucito a strappare un punto, tutte le altre sono uscite battute compresa la capolista Casertana, oltre a Matera, Lupa Castelli Romani, Monopoli e Martina Franca nella gara d’esordio in campionato. Mentre in trasferta il Melfi dopo quattro sconfitte di fila, nelle ultime due ha pareggiato a Martina e Andria. Così com’è chiaro che se da una parte c’è un Cosenza voglioso di vincere per rimanere agganciato nella zona alta della classifica, dall’altra c’è un Melfi alla disperata ricerca di punti per allontanarsi dalla zona playout.

Roselli arriva a questo appuntamento con una sola defezione nell’organico: il difensore centrale Blondett, il quale sconta la seconda delle due giornate di squalifica rimediate dopo il rosso diretto contro il Monopoli. Al centro della difesa, per cui, verrà riproposto Pinna al fianco di Tedeschi con Corsi a destra e Ciancio a sinistra a completare la linea difensiva davanti al portiere Perina. A centrocampo la novità più attesa: torna il capitano Caccetta dal primo minuto al fianco dell’insostituibile Arrigoni, con la coppia reggina Criaco-Statella sugli esterni. In avanti si va verso la conferma della coppia Arrighini-Raimondi con La Mantia in panchina e sempre alle prese con i problemi al ginocchio sinistro (lunedì scorso ha fatto anche una visita da alcuni specialisti della clinica Villa Stuart a Roma).

Fischio d’inizio alle ore 20.30, arbitra Riccardo Panarese della sezione di Lecce (assistenti Alessandro Cipressi della sezione di Lecce e Gianluigi Di Stefano della sezione di Brinidisi).