Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 serie B – All’Odissea 2000 il derby. La Futura passeggia sul Nissa, vince il Cataforio

Calcio a 5 serie B – All’Odissea 2000 il derby. La Futura passeggia sul Nissa, vince il Cataforio

REAL ROGIT – ODISSEA 2000 1 – 5

Marcatori: 14′ 44” p.t. Sapinho (O), 16′ 05” p.t. Pizetta (O), 8′ 58” s.t. Dudù (O), 15′ 22” s.t. Russo (O), 15′ 56” s.t. Scervino (O), 19′ 48” s.t. Cofone (R)

L’Odissea 2000 consolida il proprio terzo posto in graduatoria, salendo a quota sedici grazie alla vittoria maturata nel derby rossanese contro il Real Rogit per 1 – 5.
I primi dieci minuti di gioco scorrono via senza grossi sussulti, con le due formazioni che faticano a creare occasioni pericolose dalle parti dei rispettivi estremi difensori. La prima occasione nitida capita sui piedi di Scervino, che da pochi passi spedisce fuori. Lo stesso Scervino ci prova qualche istante dopo, ma la sua conclusione dalla distanza si infrange sul palo. Al 13′ arriva la prima grande occasione anche per il Real Rogit, ma Urio viene chiuso da Gervasi in uscita. I due minuti che cambiano la partita sono compresi tra il 14′ ed il 16′, quando l’Odissea sferra un tremendo uno-due alla formazione di Tuoto grazie alle reti di Sapinho e Pizetta.
Dopo l’amaro finale di prima frazione, i padroni di casa rientrano in campo determinati a rimettere in discussione il risultato, ma i tentativi di Urio e Metallo vengono neutralizzati da Gervasi. Al settimo minuto, con il Rogit in inferiorità numerica a causa dell’espulsion per doppia ammonizione di Ferraro, l’Odissea trova il tris, con Dudù che approfitta di un errato rinvio dell’estremo difensore locale, Castiglioni, e mette una seria ipoteca sui tre punti. A metà ripresa Tuoto prova la carta del portiere di movimento, ma Gervasi è ancora bravo a dire di no sulle conclusioni di Cofone e Metallo. Nel tentativo di riaprire i giochi, il Rogit lascia inevitabilmente spazi all’Odissea, che con Russo e Scervino mette un punto esclamativo sul derby e si porta sullo 0 – 5. Nell’ultimo minuto di gioco arriva il meritato goal della bandiera di Cofone, che fissa il punteggio sull’1 – 5 finale.

POLISPORTIVA FUTURA – NISSA 5 – 0
Marcatori: Martino S., Votano, Gil, Campolo, Labate

Tutto facile per la Polisportiva Futura, che centra la quarta vittoria consecutiva superando con un secco 5 – 0 il Nissa e rispondendo così a distanza alle vittorie di Meta ed Odissea (i rossanesi saranno tra l’altro avversari della squadra di mister Alfarano nel big match tutto calabrese della prossima giornata).
Partita controllata agevolmente dalla Polisportiva Futura, che, per così dire, si adatta ai bassi ritmi che il Nissa prova ad imprimere alla partita. I padroni di casa trovano per due volte la via della rete, con Simone Martino e con Andrea Votano (in situazione di superiorità numerica a causa di una espulsione ai danni del Nissa per una gomitata rifilata a Martino), senza che i siciliani riescano a farsi vedere dalle parti di Aquilino, che oggi sostituiva Martino tra i pali della porta calabrese. Si va al riposo sul 2 – 0.
Nella ripresa il copione non cambia, con la Futura che nonostante l’ampia rotazione (undici i giocatori diversi fatti scendere sul parquet da Alfarano quest’oggi) non smette di andare in goal, arrotondando il punteggio grazie alle marcature di Gil, Campolo e Labate, fissando dunque il punteggio sul 5 – 0 finale.

KROTON – CATAFORIO 1 – 4
Marcatori: Scopelliti (C), Giriolo (C), Gregorace (C), Tricoli (K), Pellicanò (C)

Il Cataforio trova la prima vittoria in campionato, espugnando nel derby calabrese il campo del Kroton con il punteggio di 1 – 4, portandosi a quattro punti di vantaggio sull’ultimo posto occupato dal Nissa.
Prime battute in cui le due squadre danno vita ad una fase di studio, forse un pò intimorite dalla posta in palio nella partita odierna. L’equilibrio si sblocca però attorno alla metà della frazione, quando Scopelliti porta in vantaggio gli ospiti. Prima del riposo il Cataforio riesce anche a raddoppiare grazie a Giriolo, che consente ai suoi di rientrare negli spogliatoi sul parziale di 0 – 2.
Nella ripresa il Cataforio entra in campo con lo stesso piglio e trova il tris con Gregorace. A cinque minuti dal termine i pitagorici provano la carta del portiere di movimento, che porta al goal dell’1 – 3 di Tricoli, ma le speranze del Kroton vengono definitivamente affossate a quarantadue secondi dal termine dal definitivo 1 – 4 firmato da Pellicanò.

META – REAL CEFALU’ 5 – 2
Marcatori: Messina (M), Gomes (M), Failla (M), Musumeci (M), Pennisi (M)

SANT’ISIDORO – VILLA PASSANISI 1 – 2
Marcatori: Giordano M. (I), Passanisi, Foppa
fonte: calabriafutsal.it