Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio serie D – La Palmese torna al successo nella giornata più importante

Calcio serie D – La Palmese torna al successo nella giornata più importante

di Sigfrido Parrello – A.S.D. GELBISON VALLO DELLA LUCANIA (4-4-2): Spicuzzasv(16’st. Di Filippo 95, 6), Cresciullo (98) 6, Marmoro (96) 6, Manzillo6 (1’st. Pecorasv), Caso 6, Giordano 6, Iorio(VC) 96, 6,Cammarota6 (11’st. Santonicolasv.), De Luca (C) 6, Rabbeni 6, Passaro (95) 6. A disposizione: Monzo (95), Cutrì (98),Lamanna (99), Ferrara (96), Tulimieri, Anzalove (96). Allenatore. Egidio Pirozzi 6.

U. S. PALMESE 1912 (4-3-1-2):Nania (95)6 (5’st. Hoxhaj 96, 6), Andiloro (96) 7, Taverniti 7, Cordiano (C)8, Gualdi (97)7, Dascoli (VC)7, Urbano7, Napoli (C)(96)7 (21’st. Ciccone 96)sv. Angotti7, Corsale7, Torchia7. A disposizione:Citrigno (97), Moio (97), Versace (97), Benincasa (96), Saturno, Fabio. Allenatore: Rosario Salerno10.
ARBITRO:Ermanno Feliciani di Teramo 6. ASSISTENTI: Antonio Alessi di Teramo 6 e Gabriella Angelozzi di Teramo 6.
RETI: 3’pt.Cordiano, 12’st. Angotti, 25’st. Pecora (G, rigore).
NOTE: Spettatori450 circa (presente allo stadio lo striscione “GruppoTotalitario 1993” con un solotifoso neroverdefondatore del gruppo presente). Pomeriggio soleggiato ma freddo. La temperatura segnava 15 gradi. Espulsi: al 45’st. Angotti (P) per doppia ammonizione. Ammoniti: Giordano, Pecora, Santonicola (G), Angotti, Andiloro e Torchia (P). Calci d’angolo: 7 a 1 per laGelbison Vallo della Lucania. Recupero: pt.1; st.5.
PALMI-Nell’ultima domenica da presidente neroverdeper Pino Carbone che dal prossimo 1 Dicembre ricoprirà il ruolo di Team Manager, decisione maturata per non mancare agli impegni presi nei confronti della squadra e dei tifosi, ma per affrontare senza mezzi termini le pericolose lobby palmesi che, con il loro ostruzionismo, stanno cercando di ostacolare il percorso della Palmese a livello societario e di riflesso anche quello sportivo. Carbone che, nonostante il suo auto declassamento di ruolo, manterrà i suoi impegni societari fino a maggio, rimanendo comunque un pilastro importante in seno alla società, la Palmese effettua unoscatto d’orgoglio ritornando prepotentemente alla vittoria che mancava dallo scorsomercoledi14 Ottobre (1-0 a Palmi contro la Vibonese). Insomma, si vince anche senza big ma con Rosario Salerno in panca, l’allenatore dei record.
Tre punti in trasferta, in terra salernitana, frutto di una gara giocata col cuore, con la determinazione di un gruppo che dimostra grande senso di appartenenza ai colori neroverdi. Serietà di un gruppo che c’è, eccome. A tutta dimostrazione di mettere al bando le dicerie delle ultime settimane, per andare a espugnare un campo ostico come quello di Vallo della Lucania della Gelbison affamata di punti.
PRIMO TEMPO, CRONACA –
Al 3’ Palmese in vantaggio con Cordiano che di testa sfrutta un calcio di punizione (esattamente come nel derby contro Reggio Calabria) e batte Spicuzza. Gelbison stordita che cerca di pareggiare come al 25esimo che si fa pericolosa direttamente su calcio di punizione senza però riuscirci. Al 31esimo ci prova Passaro col pallone che sfiora il palo. Al 35esimo l’arbitro annulla giustamente un gol alla Gelbison. Trascorre un minuto di recupero ed il primo tempo termina 1 a 0 in favore della palmese.
SECONDO TEMPO, CRONACA –
Inizia la ripresa con Salerno costretto a sostituire Nania per infortunio. Gli fa posto l’albanese Lidio Hoxhaj.Al sesto minuto la Gelbison con Cammarota che successivamente lascerà il posto a Santonicola prova da fuori area ma il suo tiro termina a lato.Al minuto numero 12 la Palmese segna ancora con Attilio Angotti che approfitta di un rinvio sbagliato del portiere della Gelbison (quattro minuti più tardi lo stesso numero vallese Agostino Spicuzza uscirà) per il facile raddoppio. La Gelbison reagisce al due a zero riportandosi in partita con Pecora che al 25esimo realizza un calcio di rigore. Inutile l’assalto finale dei campani con la difesa neroverde che chiude bene respingendo ogni tentativo della Gelbison. Al novantesimo esatto viene espulso Angotti per doppia ammonizione ma dopo ben 5 minuti di recupero arriva anche il fischio finale che porta un punto d’oro colato alla Palmese che riprende la strada verso Palmi felice e vincente per una vittoria che vale oro colato.