Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Rende, dopo Mosciaro via anche Carrieri e Crucitti. Mentre su Papa si discute

Rende, dopo Mosciaro via anche Carrieri e Crucitti. Mentre su Papa si discute

di Valter Leone – Non solo calcio giocato (leggi qui). In casa Rende sono giorni cruciali per il futuro, dopo che gli obiettivi di inizio stagione sono cambiati. Il club del presidente Coscarella era partito per un campionato di vertice, era stata costruita una squadra per lottare con le prime e invece si ritrova impelagata in piena zon playout. Gli infortuni a catena che giorno dopo giorno ha falcidiato il gruppo e squalifiche hanno decisimante condizionato queste prime 15 giornate di campionato.

È evidente che in queste ore si rivedranno i programma, anche in virtù del fatto che dal prossimo 1 dicembre si apre la finestra invernale del mercato dei dilettanti. È in programma un incontro tra il presidente Coscarella, il direttore generale Ciardullo e l’allenatore Trocini. Ci sarà certamente qualche altro taglio nell’organico, dopo che nei giorni scorsi si era arrivati alla risoluzione del contratto con l’attaccante Mosciaro. In lista di partenza ci sono anche Carrieri e Crucitti. Secondo alcune indiscrezioni trapelate nei giorni scorsi, per il difesnore centrale ci sarebbe già l’accordo per un suo ritorno al Cosenza, mentre sul fantasista reggino più di un club avrebbe fatto un sondaggio.

Restano da valutare anche altre situazioni, su tutte quella di Salvatore Papa. Il centrocampista vorrebbe tornare nei professonisti, e con la società l’accordo era chiaro: nel caso in cui fosse arrivata la chiamata di un club di Lega Pro, il Rende lo avrebbe lasciato andare. Ma Trocini punta molto sul calciatore, per cui già da qualche giorno sono stati avviati incontri per arrivare a un accordo che porti Papa a rimanere fino a fine stagione a giocare con la squadra della sua città