Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Il Rende dei giovani cerca il riscatto nel derby di Coppa con la Palmese

Il Rende dei giovani cerca il riscatto nel derby di Coppa con la Palmese

di Valter Leone – Torna il campo il Rende. Lo fa per i trentaduesimi di finale della Coppa Italia di Serie D dopo che la scorsa estate aveva giocato il primo turno della Coppa Italia Tim Cup a Ferrara contro la Spal. In campionato non è un momento positivo, per cui il derby con la Palmese di oggi pomeriggio (inizio ore 14.30, arbitra Somma di Castellammare di Stabia) rappresenta l’occasione per riassaporare il gusto della vittoria e anche quello della rivincita dopo la sconfitta in campionato.

L’allenatore Trocini si approccia alla sfida con la consapevolezza che il gruppo deve ritrovare l’entusiasmo giusto per potersi rilanciare in campionato che, al momento, è la cosa più importante in casa Rende. “A cosa serve la Coppa? Di sicuro per il morale. Dobbiamo tornare al successo perché vincere aiuta a vincere. Anche se al momento non conta più di tanto, visto che sul futuro dei playoff ed eventuali ripescaggi si deciderà più avanti. Sarà – aggiunge l’allenatore biancorosso – anche l’occasione per verificare chi fino a oggi ha giocato di meno in campionato”.

Non ci sarà Scarnato il quale deve scontare una giornata di squalifica mentre Actis Goretta accusa un piccolo fastidio muscolare, per andrà in panchina visto che servirà in campionato ed è meglio non correre rischi. Sarà 4-3-3 anche oggi con molti giovani in campo: De Brasi (95) in porta; Mallamaci (96), Carrieri, Marchio e La Gioia (97) in difesa; Gigliotti, Crucitti e Falbo (97) a centrocampo; in avanti il tridente Feraco (96), Azzinnato (96) e Zangaro.

Oggi è anche il giorno della decisione da parte della Corte sportiva d’appello federale sul ricorso contro la sconfitta a tavolino con l’Asd Reggio Calabria per la posizione del calciatore Marco Feraco. Si tratta dell’ultimo grado di giudizio.