Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Al Rende il derby di Coppa: Palmese ko 2-1. Ai sedicesimi la sfida con lo Scordia

Al Rende il derby di Coppa: Palmese ko 2-1. Ai sedicesimi la sfida con lo Scordia

di Valter Leone – Al Rende il derby di Coppa con la Palmese. La squadra di Trocini, con merito, supera i trentaduesimi di finale e adesso sulla sua strada ci sarà lo Scordia che ha vinto a Noto 2-1. Ancora al Lorenzon. Decidono i gol di Crucitti (a un passo dall’addio, leggi qui) e Gigliotti per i biancorossi dopo il momentaneo pareggio di Angotti.

Una partita per pochi intimi al Lorenzon. Il Rende sin dalle prime battute dimostra di volere la vittoria e dopo appena tre minuti Urbano atterra Zangaro, dopo un cross di Gigliotti. Dal dischetto lo stesso Zangaro spara alto. Poi al 10′ lo stesso numero 10 biancorosso serve un pallone d’oro a Gigliotti la cui conclusione viene parata in tuffo da Hoxhaj. Al 24′ il meritato vantaggio della squadra di Trocini: fallo di Sergio Benincasa su Gigliotti e dalla lunga distanza Crucitti beffa il portiere neroverde. Complice il terreno pesante, succede poco nel corso del primo tempo.

La ripresa comincia con una conclusione di Napoli che De Brasi, in tuffo, allunga in angolo. Ne scaturiscono due tiri consecutivi dalla bandierina, sul secondo Azzinnaro innesca un contropiede, palla a Zangaro e assist per Gigliotti la cui conclusione è fuori misura con Crucitti tutto solo alla sua sinistra. È più Palmese. Al 9′ Urbano dal limite chiama ancora De Brasi alla deviazione in angolo, con l’aiuto del palo. Tre minuti e la pressione della squadra di Salerno viene premiata: sponda di Urbano per Angotti che dal limite lascia partite un tiro teso e preciso che si infila all’angolino alla sinistra di De Brasi. Tutto da rifare per il Rende che impiega giusto un minuto per riportarsi in vantaggio: dalla sinistra La Gioia scodella a centro area con Gigliotti tutto solo, pallonetto con Hoxhaj che sta solo a guardare il pallone che rotola nella rete. I reggini con Urbano sfiorano il paro: palo pieno con un sinistro preciso. Al 20′ Dascoli dagli sviluppi di un calcio i punizione colpisce la parte esterna della rete dando l’illusione del gol. La giocata più bella di tutta la partita la regala Zangaro al 29′ il cui destro si stampa sotto l’incrocio con il pallone che sbatte sulla linea ed esce. Il terzo gol del Rende sembra nell’aria: il sinistro di Crucitti dal limite si stampa sul palo con Citrigno che anticipa Feraco pronto a ribattere in rete.

RENDE  2

PALMESE  1

MARCATORI Crucitti (R) al 24′ p.t.; Angotti (P) al 12′, Gigliotti (R) al 13′ s.t.

RENDE (4-3-3) De Brasi (95); Mallamaci (96) (dal 21′ s.t. Bruno), Marchio, Carrieri, La Gioia (97); Gigliotti (dal 36′ s.t. Papa), Crucitti, Falbo (97) (dal 26′ s.t. Piromallo); Feraco (96), Azzinnaro (96), Zangaro. In panchina: Perri (98), Musca, Fiore, G. Benincasa, Actis Goretta, Conforti (96). Allenatore: Trocini.

PALMESE (4-2-3-1) Hoxhaj (96); Misale (96) (dal 31′ s.t. Corsale), Cassaro, Dascoli, Citrigno (97); S. Benincasa (96) (dal 16′ s.t. Torchia 95), Napoli (96); Urbano (dal 33′ s.t. Fabio), Foderaro, Saturno; Angotti. In panchina: Nania (95), Moio (96), Gualdi (97), Versace (97), Pititto (96), Ciccone (96). Allenatore: Salerno.

ARBITRO Somma di Castellammare di Stabia.

NOTE spettatori 100 circa. Espulso Citrigno al 43′ s.t. per doppia ammonizione; ammoniti Marchio, S. Benincasa, Gigliotti, Cassaro. Angoli 5-8 (p.t. 2-3). Recupero: p.t. 1′; s.t. 5′.